Discoteca, si torna in pista con il green pass: potranno ballare in duemila. La prova generale a Milano e in Puglia
di Domenico Zurlo

Discoteca, si torna in pista con il green pass: potranno ballare in duemila. La prova generale a Milano e in Puglia

L'Italia torna in pista alle porte dell'estate, con un doppio esperimento sulla scia di quanto già avvenuto a Liverpool, Amsterdam e Barcellona: migliaia di giovani potranno tornare in discoteca con green pass o tampone negativo, per capire - in vista della bella stagione - come potranno essere organizzati i maxi-raduni in discoteca in tempo di Covid e quale sarà nel caso il loro impatto in termini di contagio.

 

In discoteca con il green pass, il patron del Fabrique di Milano: «Noi la prima volta con la mascherina»


I test saranno due, uno a Milano e uno a Gallipoli, uno al chiuso, uno all'aperto. Il primo al Fabrique, storico locale del capoluogo lombardo; il secondo al Praia, la discoteca salentina che lo scorso anno finì nel mirino dei critici per un'affollatissima serata con il dj francese Bob Sinclar. Qui duemila persone potranno ballare rigorosamente con la mascherina, abbassandola solo per bere il proprio drink: si entrerà solo se muniti di green pass (cioè se vaccinati o guariti dal Covid) o con tampone negativo.

 


Se a Gallipoli il giorno prescelto è quello del 5 giugno, a Milano sulla data è ancora tutto da stabilire. Inizialmente si era pensato al 22 o 23 maggio, ma la concomitanza con la fine del campionato (con la festa scudetto dell'Inter) fa pensare che possa slittare invece al 28 o 29 maggio. Quanto all'orario, si danzerà a ritmo di musica nel pomeriggio e il deflusso del pubblico inizierà alle 21: nel rispetto del coprifuoco, sempre se sarà ancora in vigore.


L'obiettivo è di arrivare a «discoteche covid-free», che possano tornare a lavorare - al chiuso e all'aperto - dopo oltre un anno di chiusure e restrizioni. I gestori stanno lavorando ad un protocollo sanitario da consegnare al Comitato Tecnico Scientifico: il documento, sottoscritto dai virologi Matteo Bassetti e Pier Luigi Lopalco, prevede anche l'acquisto di biglietti online e l'uso di materiali monouso. Gli stessi gestori proporranno poi al commissario all'emergenza Covid, il generale Figliuolo, di organizzare open day per vaccinare le persone anche nelle discoteche, con eventi dedicati e per raggiungere più facilmente i giovanissimi: le piste come mini-hub per salvare il divertimento.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Maggio 2021, 10:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA