Denise Pipitone, l'avvocato di Beppe Della Chiave a Storie Italiane: «Il mio cliente indagato per una pista falsa»

Storie Italiane, Denise Pipitone e le rivelazioni dell'avvocato di Beppe Della Chiave: «Il mio cliente indagato per una pista falsa»

A "Storie italiane" di Eleonora Daniele le parole di Walter Marino, avvocato di Beppe Della Chiave, scagionato dalle nuove accuse contro si lui

A “Storie italiane”, programma condotto da Eleonora Daniele su RaiUno, si ripercorre il caso di Denise Pipitone. La Procura di Marsala ha richiesto l'archiviazione per Anna Corona e Giuseppe Della Chiave. In trasmissione è stato ascoltato l'avvocato di Della Chiave: «Il mio cliente - ha spiegato - indagato per una pista falsa».

 

 

Leggi anche > Meteo, l'autunno deve attendere ancora

 

 

 

 

Storie Italiane e il caso di Denise Pipitone

 

 

A “Storie italiane” si ripercorre il caso di Denise Pipitone. La Procura di Marsala ha richiesto l'archiviazione per Anna Corona e Giuseppe Della Chiave, assistito dall’avvocato Walter Marino. Giuseppe Della Chiave non è stato iscritto nel registro degli indagati non per l’ormai celebre testimonianza dello zio sordomuto, Battista Della Chiave, ma per una segnalazione arrivata ai magistrati: «Finalmente si metterà un punto nei confronti del mio cliente – ha spiegato l’avvocato Walter Marino a “Storie italiane” -  ingiustamente accusato di sequestro di persona. E’ stato giusto tenuto conto che nei suoi confronti sono stati presentati dei documenti, un’email sottoscritta da un tale Botteri, con i quali veniva indicato che lo stesso era stato visto insieme alla campagna e con una bambina che probabilmente era la Pipitone, vicino a un treno. Gli inquirenti hanno fatto degli accertamenti che hanno evidenziato che la pista era falsa, erano falsi gli elementi che avevano fatti riaprire le indagini. La lettera è arrivata alla Dottoressa Angioni che poi l’ha portata in procura”.


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Settembre 2021, 20:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA