Deborah Ballesio, la profezia della sua morte nel libro che stava scrivendo: «Vorrei arrivare in fretta alla fine, ho paura»

di Alessia Strinati
«Mi sembra di essere prigioniera e di non potermi liberare più dalla paura». Deborah  Ballesio, la donna di 40 anni uccisa dall’ex marito durante una serata di karaoke, aveva profetizzato la sua fine nelle pagine di un libro scritte insieme a un suo amico scrittore. Come riporta il Corriere.it la donna aveva scelto di raccontare della sua esperienza ma già sembrava sapere quale sarebbe stata la fine della sua storia.

Savona, uccide la ex al karaoke: si è costituito Domenico Massari. «Non sono pentito»



Edoardo Raspelli, famoso critico gastronomico e amico di Deborah aveva raccolto i suoi racconti in merito alla turbolenta storia con l'ex marito Daniele Massari e oggi racconta in lacrime cosa era accaduto. La vittima sapeva già come sarebbe andata. La donna aveva iniziato a temere per la sua incolumità con le prime botte da parte dell'ex, inizialmente aveva scelto di non enunciare, ma aveva paura: «La mattina mi sveglio sperando che lui sia di buon umore, che non abbia voglia di attaccarmi con continue accuse», aveva scritto nel suo libro.

Dopo l'incendio del locale notturno della donna Deborah si decide e chiede la separazione. L'uomo rimase ustionato nel rogo e raggiunto dalle autorità ammise la sua colpa. La donna viveva con la paura perché Massari non temeva nulla e in uno degli ultimi messaggi inviati a Raspelli glielo aveva confermato: «Edoardo, sappi che il mio ex marito tra sei mesi torna libero. Vorrei accelerare la conclusione di queste pagine».
Lunedì 15 Luglio 2019, 14:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA