Magna Grecia Awards 2022, premiati Andrea Imperiali, Andrea Costa e il direttore di Leggo Davide Desario

Magna Grecia Awards & Fest 2022, nella suggestiva cornice del Castello Normanno Svevo di Gioia del Colle

Magna Grecia Awards 2022, premiati Andrea Imperiali, Andrea Costa e il direttore di Leggo Davide Desario

E’ giunta al termine la 25esima edizione del Magna Grecia Awards & Fest 2022, nella suggestiva cornice del Castello Normanno Svevo di Gioia del Colle (Bari), organizzato in collaborazione con Ital Communications. La serata è stata all’insegna delle emozioni ed è iniziata presentando il nuovo libro di Daniele Capezzone “Per una nuova destra”.

A seguire il Sottosegretario al Ministero della Salute Andrea Costa è stato il protagonista di una lunga intervista e gli è stato tributato il premio per il suo impegno socio politico verso il bene comune e vissuto con una cittadinanza attiva che eleva il primato della persona.

Nel corso della serata, i presenti sono rimasti particolarmente coinvolti dal successivo argomento, quello delle fake news con la partecipazione di Davide Desario direttore di Leggo, Ruben Razzante, Docente di Diritto dell’informazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Domenico Colotta, Presidente di Assoconsumatori, Francesco Broccolo, Docente di Microbiologia e Virologia Clinica presso l’Università Bicocca e Rocco De Franchi, Direttore delle Relazioni Istituzionali della Regione Puglia.

Tra i premiati Davide Desario, direttore del social free press Leggo, che ha saputo conquistare uno spazio peculiare nel panorama della stampa italiana, favorendo un’informazione veloce con il merito di attrarre alla lettura quotidiana nuove fasce di pubblico, specialmente tra i giovani, anche attraverso una forte sinergia con il web e con i social network. In un momento di grande trasformazione nel sistema dell’informazione editoriale, Desario, 51 anni e una lunga carriera al Messaggero, ha fatto di Leggo una realtà ancora più originale, frizzante e indipendente, attenta alla buona informazione evitando di lasciare tanti lettori in balia solo delle fake news che, purtroppo, imperversano su internet e sulle piattaforme sociali.

 

Premiato anche Andrea Imperiali, Presidente di Auditel, che raccoglie e pubblica i dati della TV italiana. Da più di trent’anni Auditel ha il delicato compito di rilevare e diffondere i dati che fotografano, 24 ore su 24, minuto per minuto, tutta l’offerta televisiva nella sua articolazione digitale, satellitare, live e on-demand, su tutte le piattaforme e tutti i device. Il rigore e la professionalità, dimostrata in questi anni, hanno consentito ad Auditel di diventare un soggetto autorevole, imparziale ed efficiente al servizio del mercato e, perciò, del Paese; un presidio che non contempla deroghe e che intende interpretare la sua azione con sempre maggiore rigore e passione civile, in un momento in cui la televisione ha un ruolo sempre più centrale nel racconto della quotidianità e nella vita del nostro Paese.

Tra gli altri premiati illustri per i 25 anni del Magna Grecia Awards 2022 troviamo: il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Franco Gabrielli, uomo da sempre impegnato sul piano della legalità; l’Ambasciatore Giovanni Castellaneta, che grazie al suo operato internazionale rappresenta un’eccellenza della Puglia nel mondo;  la Duchessa di York Sarah Ferguson, che ha ricevuto il riconoscimento per le sue attività di beneficenza.

I premiati sono stati omaggiati della "stellina" del Magna Grecia Awards & Fest. Nella parte conclusiva della serata, si è cambiato nuovamente scenario. Al Bano, ha allietato il pubblico con aneddoti meravigliosi, sulla sua mamma e ha spiegato a cuore aperto, quando la musica lo abbia aiutato nei momenti più difficili della sua vita. A lui, è stato conferito il “Premio Eccellenza 25° anno Magna Grecia Awards”.

Ad Al Bano, il premio è stato tributato in segno di profonda e sentita gratitudine per aver portato in tutto il mondo con la sua potente voce e la coinvolgente passione, il calore, i valori e le radici della nostra amata Puglia, culla della Magna Grecia che eleva miti e talenti. Carico d’emozione anche, il momento della presentazione del libro di Francesca Manzini, e il racconto di Marina Rei, che si sono raccontate in maniera inedita. Il premio tributato anche a Rocco De Franchi, il premio “Speciale dei 25 anni del Magna Grecia Awards”, per l’impegno profuso durante la comunicazione della pandemia a tutti i pugliesi e per la volontà di fare attente campagne di informazione su tutto ciò che la Casa dei Pugliesi, diventa fonte di vera informazione e oppotunità.

Come ogni anno il Magna Grecia Awards ha scelto di mettere a disposizione della Scienza due Borse di Studio, in collaborazione con la Rete Oncologica Regionale, Diretta dal Prof. Giammarco Surico con il supporto dell’Azienda “MVLINE”, in ricordo del papà del Presidente del CDA Paolo Montanaro, il compianto Vincenzo Montanaro.

Il Presidente e padrone di casa, Fabio Salvatore nel ringraziare e salutare tutte le persone che hanno partecipato a questa edizione ha già anticipato la prossima edizione: «Da qui partirà la rivoluzione dei Magna Grecia Awards & Fest, che dalla prossima edizione, con una sempre più attiva coproduzione con Ital Communications, non si chiamerà più Magna Grecia Awards, ma Magna Grecia Awards & Fest. Quello che si andrà a rappresentare nell’immediato futuro – commenta Fabio Salvatore - sarà un festival di emozioni, visioni e bellezza in ogni sua forma. Un incubatore di racconti, contaminazioni, approfondimenti. Un cerchio si è chiuso e da domenica inizierà, l’evoluzione 4.0. È tempo, di mettere a nudo le verità e di allontanarsi dai personalismi. I racconti, di donne e uomini capaci di donare la parte migliore di loro stessi saranno i protagonisti». Il Magna Grecia Awards & Fest è un progetto culturale nato dal premio istituito nel 1996. L’ufficio stampa dell’evento è stato curato da Ital Communications di Attilio Lombardi.


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Agosto 2022, 16:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA