Daniele Pittioni svanito nel nulla: ha salutato gli amici ed è scomparso con la sua Harley Davidson

Saluta gli amici, sale sull'Harley e scompare: Daniele svanito nel nulla con la sua moto

Persona scomparsa in Friuli Venezia Giulia. Dalla serata del 5 ottobre non si hanno più notizie di un uomo di 32 anni: si chiama Daniele Pittioni. Le ricerche sono scattate sabato 8 ottobre, in campo i volontari di Protezione Civile della squadra comunale di Buttrio e del Distretto Manzanese. I volontari della Squadra Comunale di Buttrio sono operativi nella base di ricerca che è stata allestita a Buttrio, nella zona del campo sportivo - area festeggiamenti. Con loro, tra breve, anche i volontari di Protezione Civile del Distretto Manzanese per supportare le ricerche. Sul posto i Vigili del Fuoco con l'Ucl (Unità di Comando Locale) e le forze dell'ordine.

Uomo scomparso, chi è e cosa è successo

Daniele, residente nella frazione Orsaria, che la sera di mercoledì 5 ottobre, dopo aver trascorso la serata con alcuni amici, si è allontanato in sella alla sua moto Harley Davidson. Da allora non si hanno più notizie dell'uomo, che lavora in un’azienda del territorio nota per la produzione di mobili metallici. Daniele non si è presentato al lavoro A denunciarne la scomparsa ai Carabinieri del locale Comando Stazione sono stati i parenti, contattati proprio dal datore di lavoro, presso cui il ragazzo non si presentava da due giorni, risultando irraggiungibile al telefono. Immediatamente i Carabinieri della Compagnia di Cividale del Friuli e della Stazione di Premariacco hanno diramato le ricerche del giovane e della sua motocicletta, compiendo tutti gli accertamenti del caso, senza per ora poter riuscire a rintracciare il giovane.

L'ultima volta visto in un bar a Buttrio

Non risulta che Daniele sia finito in Pronto soccorso o sia ricoverato negli ospedali del territorio, inoltre il giorno della sua scomparsa sarebbe stato visto, per l’ultima volta, in un esercizio pubblico di Buttrio.


Ultimo aggiornamento: Domenica 9 Ottobre 2022, 16:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA