«E' solo un'infezione alle vie urinarie»: dimessa dall'ospedale, Dalila muore poco dopo

«E' solo un'infezione alle vie urinarie»: dimessa dall'ospedale, Dalila muore poco dopo

Dalila Bianchi era stata dimessa dall'ospedale di Alzano Lombardo

Dramma ad Alzano Lombardo: Dalila Bianchi è morta a 28 anni nella notte tra lunedì 22 e martedì 23 novembre in circostanze che devono essere ancora chiarite. Secondo quanto emerso, la giovane da alcuni giorni non si sentiva bene e lunedì mattina si era recata al Pronto Soccorso dell’ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo con febbre alta. I medici, dopo averle diagnosticato un’infezione alle vie urinarie, l’avevano dimessa con la prescrizione di una cura.

 

 

 

DALILA BIANCHI MORTA: APERTA INDAGINE

La Procura di Bergamo ha aperto oggi un fascicolo, al momento senza indagati, sulla morte di Dalila Bianchi, una ragazza di 28 anni, di Alzano Lombardo (Bergamo), deceduta all'improvviso, nel giro di alcune ore. Domenica aveva la febbre alta e lunedì mattina si era presentata all'ospedale di Alzano dove, dopo gli esami, era stata dimessa con la diagnosi di infezione alle vie urinarie. Nella notte tra lunedì e ieri, però, le sue condizioni si sono aggravate ed è morta. Tra le ipotesi un aneurisma cerebrale o una embolia polmonare. La ventottenne non aveva alcun problema di salute. Anche per questo oggi la Procura ha aperto un fascicolo. Intanto domani saranno celebrati i funerali.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Novembre 2021, 20:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA