Covid, la variante inglese fa paura: è più letale. Migliaia di casi in Italia. L'Istituto superiore di Sanità: restrizioni subito
di Mario Fabbroni

Covid, la variante inglese fa paura: è più letale. Migliaia di casi in Italia. L'Istituto superiore di Sanità: restrizioni subito

Allarme, il Covid è più letale. Ed è di nuovo tra noi, diffusamente. I nuovi dati sulla variante inglese, chiamata anche B.1.1.7, fanno rabbrividire: oltre che più trasmissibile (specie tra giovani e bambini), la “versione” da terza ondata del coronavirus comporta «un aumento tra il 40 e il 60% del rischio di ospedalizzazione e di morte». 

 

Varianti Covid, Pregliasco: «Un nuovo lockdown servirebbe, ma questa Italia è allo stremo. Meglio cambiare i colori, parametri più severi»

 

Walter Ricciardi e il "caos lockdown": «Dimissioni? Pronto a farmi da parte». Ma il Cts chiede di rafforzare le misure


RISCHIO ELEVATO. Tra i vari studi ce n’è uno della London School of Hygiene & Tropical Medicine: su 3.382 decessi di sudditi di Sua Maestà, 1.722 sono stati infettati dalla variante inglese con un 58% in più di rischio fatale. In Gran Bretagna i casi da variante inglese rappresentano oltre il 90% dei positivi, in Francia la prevalenza è del 20-25%, in Germania sopra il 20%. In Italia siamo a quota 17,8%, ma in alcune zone la prevalenza è di oltre il 50% e il timore dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) è che «nell’arco di 5 o 6 settimane il ceppo B.1.1.7 sostituisca completamente o quasi l’altro ceppo circolante nel nostro Paese». In Campania un contagio su 4 è di variante inglese, in Umbria combattono da tempo con un boom di casi, nel Lazio c’è il Comune di Roccagorga (4mila abitanti in provincia di Latina) zona rossa e presidiato dai militari perché al 90% è preda della variante inglese. 


CHIUDERE O NON CHIUDERE. Gli esperti chiedono di chiudere. «Ci voleva un lockdown a Natale, ora basta con i test rapidi che sono come una pistola ad acqua contro il virus», tuona il virologo Crisanti. Il professor Galli aggiunge: «Lockdown? Meglio prima e meglio vaccinare di più». Ma è Walter Ricciardi, consigliere del ministro Speranza, al centro delle polemiche per aver chiesto ancora ora il lockdown, al punto da spingerlo a dire: «Se i miei consigli non sono utili, mi faccio da parte». 


REBUS VACCINI. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) afferma: «Il rischio associato a un’ulteriore diffusione del Covid nella Ue è valutato come alto-molto alto per la popolazione complessiva e molto alto per gli individui vulnerabili. I Paesi dovrebbero accelerare le campagne di vaccinazione, pur considerando che i vaccini con licenza esistenti potrebbero essere solo parzialmente o in gran parte meno efficaci».


A TUTTO SPUTNIK. Serve accelerare. La Regione Campania vuole acquistare subito dosi del vaccino russo Sputnik. Stessa intenzione in Veneto. 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Febbraio 2021, 11:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA