Covid, vaccino: «Con Moderna tocca agli over 80 insegnanti e forze dell'ordine». Slittano gli over '60

Covid, vaccino: «Con Moderna tocca agli over 80 insegnanti e forze dell'ordine». Slittano gli over '60

Il piano di vaccinazione contro il Covid in Italia continua. Anche se Pfizer ha già allertato su possibili ritardi la macchina della sanità nazionale non si ferma e si passa a una seconda fase con i vaccini Moderna. Intanto è stato avviato anche un sistema di tracciamento per agevolare la distribuzione del vaccino.

 

Leggi anche > Covid, l'ultimo effetto collaterale: «Causa lesioni anche nella bocca». Cosa succede

 

Il piano

 

Dopo la prima fase di immunizzazione dei medici e degli infermieri che lavorano negli ospedali e nelle Rsa, il piano di vaccinazione avanza e in alcuni territori, come Lazio e Val D'Aosta, sono cominciate le somministrazioni agli anziani over 80 (nella prima regione la campagna entrerà a pieno regime il primo di febbraio) . Il direttore della Prevenzione del ministero della salute Gianni Rezza ha detto che «entro fine mese o inizio febbraio comincerà la fase di vaccinazione degli over-80. Per ora le tabelle di marcia vaccinali sono rispettate». Subito dopo gli over 80 e i sanitari, il vaccino verrà somministrato agli insegnanti, gli operatori del trasporto, le forze dell’ordine. Slitta quindi la vaccinazione per gli over 60 che potrebbe andare a finire dopo il mese di febbraio. Inoltre dal 20 gennaio arriveranno 1.500 medici e infermieri, in supporto agli operatori già impegnati.

Rallentamenti

 

Arcuri aveva affermato, prima della decisione di Pfizer di consegnare meno dosi all'Italia che entro la fine dell'anno sarebbe stata vaccinata tutta la popolazione. Per ora non sembra esserci nessun rischio, in attesa che a fine gennaio l'Ema possa approvare anche il vaccino di Oxford di Astrazeneca


Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Gennaio 2021, 23:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA