Covid. Vaccinati in corsia, obbligo per medici e infermieri: la Germania ci pensa, l'Italia no. Comunità scientifica divisa

Video
di Simone Pierini

Il caso dell’Alto Adige - solo il 50% dei sanitari ha accettato di fare il vaccino - ha riaperto il dibattito sull’obbligo della somministrazione del siero anti Covid per medici, operatori sanitari e delle Rsa.

 

GLI ESPERTI ITALIANI. Per Massimo Galli «gli operatori sanitari che rifiutano il vaccino dovrebbero cambiare lavoro», per Antonella Viola «è una cosa gravissima, non si può lavorare negli ospedali ed essere contrari alle vaccinazioni», per Roberto Burioni «il governo deve decidere immediatamente e magari emanare una legge».

 

 

QUI GERMANIA Il presidente della Bavaria, Markus Soeder, spinge per un provvedimento che renda il vaccino obbligatorio per gli assistenti delle case di cura, categoria che finora vede un alto tasso di “no”. Replica del ministro della Salute, Jens Spahn: «Ho dato la mia parola al Bundestag (il parlamento tedesco, ndr). In questa pandemia non ci sarà alcun obbligo per il vaccino». Ma il tema è attualissimo.

 

 

QUI FRANCIA Alle prese con una partenza flop del Piano Vaccini (è tra le nazioni con i numeri peggiori), in Francia i no vax sono molto diffusi. A fine dicembre il governo Macron stava valutando di condizionare l’accesso a determinati luoghi o l’esercizio di alcune attività su presentazione di «un test negativo o del vaccino contro il Covid». Per ora è rimasta un’idea.

 

QUI REGNO UNITO La Gran Bretagna è stata la prima a partire grazie alle autorizzazioni d’emergenza della Mhra e può contare su più vaccini (Pfizer, Moderna e anche AstraZeneca): punta a offrire il siero a 15 milioni di persone tra over 70 e operatori sanitari entro la metà di febbraio. Il tema dell’obbligatorietà non è all’ordine del giorno - nonostante una corrente no vax alimentata da Piers Corbyn (fratello dell’ex leader dei laburisti Jeremy) che vanta cinque milioni di seguaci - con Boris Johnson impegnato ad arginare l’avanzata della variante del virus che ha fatto esplodere il contagio in tutto il Paese. riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio 2021, 08:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA