Covid, in Sicilia tampone obbligatorio per chi arriva dall'estero. Due Comuni in zona rossa

Covid, in Sicilia tampone obbligatorio per chi arriva dall'estero. Due Comuni in zona rossa

Covid, la Sicilia istituisce l'obbligo di tampone per chi arriva dall'estero. Lo stabilisce una nuova ordinanza del presidente, Nello Musumeci, che ha anche istituito due nuove zone rosse: si tratta di due Comuni in provincia di Agrigento.

 

Leggi anche > Focolaio ad un matrimonio, un intero Comune rischia di finire in zona rossa

 

Tampone obbligatorio anche per chi arriva in Sicilia da Francia, Grecia e Paesi Bassi o per chi vi ha soggiornato nei 14 giorni precedenti. Lo prevede l'ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci. Le stesse misure di prevenzione anti Covid sono già previste per chi proviene da Spagna, Portogallo e Malta, oltre che da alcuni Paesi extraeuropei, come disposto dal ministero della Salute.

 

Due nuove zone rosse in Sicilia. Si tratta di Caltabellotta, dove si è registrato un cluster in seguito a un banchetto nuziale, e Favara: entrambi i comuni sono in provincia di Agrigento. A prevederle un'ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, a seguito dell'aumento considerevole di positivi al Covid. Il provvedimento, varato a seguito delle note dell'Azienda sanitaria provinciale e dei sindaci dei due Comuni, sarà in vigore dal 22 al 29 luglio.


Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Luglio 2021, 20:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA