Covid a Santo Stefano, gli aggiornamenti di Marco Passiglia: «Gli ospiti sono tutti negativi, lo staff è in isolamento»
di Ida Di Grazia

Covid a Santo Stefano, gli aggiornamenti di Marco Passiglia: «Gli ospiti sono tutti negativi, lo staff è in isolamento»

Covid a Santo Stefano, gli aggiornamenti di Marco Passiglia: «Gli ospiti sono tutti negativi, lo staff è in isolamento». E' una telefonata di liberazione quella che il comico romano a fatto a Leggo pochi minuti fa per comunicarci l'esito dei tamponi che hanno fatto al resort Santi Stefano de La Maddalena, dove 470 persone sono in quarantena da cinque giorni a seguito di casi di coronavirus.

Leggi anche > Covid a Santo Stefano, paura per il comico Marco Passiglia: «Non ci dicono niente, nessuno di noi ha sintomi. C'è tensione»



Marco Passigliacomico, musicista e cantante romano, si trova nel resort Santo Stefano a La Maddalena colpito dal Covid, perchè era in tournèe con il suo spettacolo "Non ci resta che ridere". 

«Ieri sera - racconta Passiglia - abbiamo fatto tutti insieme una telefonata in teatro con il responsabile dell'unità di crisi e ci hanno detto che stavano per consegnare i tamponi. Ieri mattina avevano detto che erano stato processati 370 tamponi, mentre in serata si è parlato di 170 tamponi. C'è un po' di confusione. Questa mattina però ci hanno finalmente comunicato che tra gli ospiti non c'è nemmeno un positivo, tranne uno che era già stato messo in isolamento che a quanto pare è arrivato qui già con il virus. Tutto lo staff del ristorante è stato messo in isolamento, tra loro ci sono positivi asintomatici».

Il sindaco de La Maddalena su Facebook ha parlato di 24 positivi, 19 dei quali fanno parte dello staff. Le cosa può dirci in più?

«Sì posso confermarlo, sono 24 i positivi tutti dello staff del ristorante tranne uno che è un ospite che pare sia arrivato già con il virus. Quest'ospite è messo subito in quarantena ma con lui dovrebbero esserci anche la moglie e tre bambini piccoli che ovviamente non possono dividere, quindi sono 19 staf e 5 dello stesso nucleo familiare. Il problema è che qui ora tutti quelli dello staff vogliono scappare, sono oltre un centinaio i lavoratori, c'è in atto un po' di agitazione».

Quando vi diranno che potete andare via?
«Ora dobbiamo aspettare solo il via libera della regione, poi il certificato del tampone anche se ancora non abbiamo capito se ci arriverà via mail, se dobbiamo richiederlo noi o altro. Almeno ora sappiamo che stiamo tutti bene ed è quello l'importante».
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Agosto 2020, 11:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA