Covid, il rischio restrizioni frena il turismo: a rischio le vacanze di quasi 4 milioni di italiani

Covid, il rischio restrizioni frena il turismo: a rischio le vacanze di quasi 4 milioni di italiani

Con l'avanzare dei contagi sono a rischio le vacanze sulla neve di 3,8 milioni di italiani che prima della pandemia andavano in montagna nelle feste di fine anno. Emerge da una analisi della Coldiretti in relazione all'ipotesi di un green pass rafforzato. Si tratta di una decisione - sottolinea la Coldiretti - «destinata ad avere effetti non solo sulle piste da sci ma sull'intero indotto delle vacanze in montagna, dall'attività dei rifugi agli agriturismi, già duramente colpiti dalle limitazioni di Natale e Capodanno dello scorso anno».

 

Sugli sci solo con l'assicurazione per coprire gli infortuni: tutte le nuove regole

 

 


Prima della pandemia gli italiani in vacanza in montagna spendevano complessivamente 4,1 miliardi di euro, 1/3 della quale destinata alla tavola. A pagare il prezzo più salato alle ripresa dei contagi - conclude la Coldiretti - rischiano di essere di nuovo le strutture impegnate nell'alloggio, nell'alimentazione, nei divertimenti, per effetto delle limitazioni che potrebbero scattare con il passaggio in arancione nelle regioni alpine, più gettonate dal turismo invernale.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Novembre 2021, 07:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA