Covid, impennata di casi in Puglia: «46 ingressi in terapia intensiva». Ricoveri sospesi fino a Pasqua

Covid, impennata di casi in Puglia: «46 ingressi in terapia intensiva». Ricoveri sospesi fino a Pasqua

Nuova impennata di ricoveri Covid in Puglia, dove è stata superata la soglia dei 1.800 pazienti assistiti negli ospedali. I positivi al Coronavirus che si trovano in cura nelle strutture sanitarie oggi sono 1.810, mentre ieri erano 1.750, +60 in appena 24 ore. Le terapie intensive sono sempre più piene, attualmente i ricoverati sono 218, +46 nuovi ingressi oggi: solo la Lombardia presenta un dato peggiore, +81.

 

Leggi anche > Coronavirus in Italia, 431 morti e 23.059 casi in più. Salgono ancora i ricoveri

 

La Puglia è la sesta regione in Italia per numero di persone affette dal Covid nelle rianimazioni. Secondo i dati Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, riferite però a ieri, nelle terapie intensive, in 24 ore, si è passati dal 33% di occupazione al 34% (la soglia critica fissata dal ministero è pari al 30%); mentre in Area medica (pneumologia e malattie infettive) il tasso è salito dal 42 al 43% (limite 40%).

 

Leggi anche > Covid, lo studio: le donne incinte vaccinate trasmettono gli anticorpi ai figli

 

Il direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro, e l'assessore regionale alla Sanità, Pierluigi Lopalco, hanno firmato una circolare diretta a tutti i direttori generali e sanitari delle Asl chiedendo che, sino al 6 aprile, vengano bloccati i ricoveri non urgenti. È stata quindi disposta «la sospensione - si legge - dei ricoveri programmati sia medici che chirurgici presso le strutture ospedaliere pubbliche Covid e No-Covid». Saranno garantiti solo i «ricoveri con carattere di urgenza non differibile» provenienti dai pronto soccorso. Tra le urgenze rientrano anche i ricoveri di pazienti oncologici. La disposizione vale anche per i privati. Può proseguire l'attività ambulatoriale ordinaria, compresa quella in intramoenia.

 

La Regione ha chiesto aiuto anche agli ospedali privati accreditati e oggi la clinica Villa Lucia Hospital di Conversano (Bari) ha messo a disposizione, in un'ala della struttura totalmente separata e con ingressi e personale dedicato, 100 posti letto per il trattamento di pazienti Covid, di cui 20 in semi intensiva. La decisione, assunta anche nella prima ondata della pandemia, è stata presa «al fine di supportare le attività di cura e il contenimento della diffusione del virus Covid».

 

Negli ospedali c'è anche carenza di personale rispetto all'ondata di pazienti, per questo motivo l'Asl Bari è alla ricerca di medici specializzandi di varie discipline da inserire negli organici delle aree Covid. È stato pubblicato l'avviso pubblico online per il conferimento di incarichi a tempo determinato (32 ore settimanali) della durata di sei mesi, prorogabili sino al 31 dicembre 2021, a medici attualmente in formazione specialistica iscritti all'ultimo e al penultimo anno nelle Scuole di specializzazione. L'avviso, per soli titoli, è rivolto medici specializzandi nelle discipline di Anestesia e Rianimazione, Geriatria, Malattie Infettive, Malattie dell'Apparato Respiratorio, Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza, Medicina Interna, Neurologia, Cardiologia e Urologia.

 

Il bollettino Covid di oggi

 

Oggi su 12.471 tamponi sono stati registrati 1.734 contagi: 570 in provincia di Bari, 136 in provincia di Brindisi, 118 nella provincia Bat, 307 in provincia di Foggia, 247 in provincia di Lecce, 355 in provincia di Taranto, 5 casi di residenti fuori regione. Quattro casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Ieri i nuovi casi erano 1.126 su 10.963 test. Sono stati registrati 34 decessi: 12 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 4 in provincia Bat, 7 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. In tutto in Puglia sono morte 4.367 persone. Sono 124.948 i pazienti guariti mentre ieri erano 123.852 (+1.096); sono 39.818 i casi attualmente positivi mentre ieri erano 39.214 (+604).


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Marzo 2021, 18:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA