Covid, Luca Zaia chiede la zona rossa per le feste di Natale: «Se non decide il Governo facciamo da soli»

Covid, Luca Zaia chiede la zona rossa per le feste di Natale: «Se non decide il Governo facciamo da soli»

Luca Zaia, presidente del Veneto, chiede a gran voce l'istituzione di una zona rossa durante le feste di Natale: «Se il Governo non prende una decisione sulle restrizioni, siamo pronti a fare da soli».

Leggi anche > Italia zona rossa a Natale: si va verso un Dpcm con le nuove misure restrittive

«Oggi ho detto che abbiamo necessità di adottare delle misure, come Veneto, e di capire se questo si farà a livello nazionale o meno. Tra stasera e domattina ci incontreremo di nuovo, ho chiesto che una decisione possa arrivare entro la fine di questa settimana» - ha spiegato Zaia dopo l'incontro tra Governo e Regioni - «La base di partenza, in ogni caso, è quella delle restrizioni per il prossimo fine settimana, per poi passare al periodo natalizio. Ci stiamo lavorando, ormai è questioni di ore, vederemo quale sarà la soluzione proposta dal governo. Ogni azione deve essere supportata dai ristori. Per questo, io non ho voluto anticipare le decisioni del governo con una misure regionale, perché le restrizioni nazionali prevedono i ristori. Il governo ci ha rassicurato, gli operatori economici penalizzati da misure restrittive devono essere tutelati con ristori reali».

Luca Zaia ha anche parlato del piano vaccinale del Veneto: «L'Ema ha deciso di anticipare il suo parere al 21 dicembre, potremmo anticipare anche noi di qualche giorno e partire negli ultimi giorni di dicembre. Siamo pronti a vaccinare da subito, abbiamo approvato la catena del freddo e in un paio di settimane potremo somministrare le prime 194mila dosi previste per il Veneto. La nostra Regione è avvantaggiata, abbiamo l'anagrafe vaccinale: spero che la copertura sia alta per garantire l'immunità di gregge, altrimenti saranno problemi».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Dicembre 2020, 20:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA