Covid, le famiglie delle vittime: «Giusto lo scudo penale ai medici, erano soldati senza armi»

Covid, le famiglie delle vittime: «Giusto lo scudo penale ai medici, erano soldati senza armi»

Scudo penale per medici e infermieri, per tutta la durata dell'emergenza Covid. L'approvazione dell'emendamento al decreto trova il favore del Comitato Noi denunceremo, fondato a Bergamo per dare voce ai familiari delle vittime della prima ondata nel capoluogo lombardo.

Leggi anche > Bollettino Covid di giovedì 13 maggio: 201 morti e 8.085 casi in più. Ricoveri e terapie intensive sempre più in calo

«Abbiamo sempre pensato che medici, infermieri e volontari fossero le prime vittime della pandemia, quindi riteniamo corretta questa tutela. Poi, è chiaro che quando si fa un provvedimento a tutela di una categoria è possibile che ne benefici anche chi non dovrebbe. Ma va bene, cerchiamo di tutelare i soldati che sono andati in guerra senz'armi. Con i 'generali', però, non sono altrettanto buono» - spiega Luca Fusco, fondatore e presidente del Comitato Noi denunceremo - «Abbiamo sempre detto di non voler fare azioni contro gli operatori sanitari, che erano stati abbandonati, senza direttive, mezzi di lavoro né protezioni. Per un medico vedere 10-20 deceduti al giorno in reparto è una sconfitta anche a livello psicologico».

Luca Fusco, oltre a riunire in un'associazione i familiari delle vittime del Covid nella prima ondata, ha parlato della sua drammatica esperienza (il padre morì l'11 marzo 2020) nel libro Il tempo cancellato. «Ho scritto del dramma dei pazienti, ma anche di quello dei medici. Il virus non ha ucciso solo la gente comune, ma anche coloro che hanno tentato di difendere, curare e assistere fino all'ultimo, rimettendoci anche la vita» - ha scritto il presidente del Comitato Noi denunceremo - «Un virus è un virus, non si può portare in tribunale, tacciare di incapacità o cacciare. Ma chi ha permesso al virus di arrivare, di entrare nelle nostre città, di giungere fino ai più sperduti paesini di montagna in provincia di Bergamo?».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Maggio 2021, 19:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA