Covid, in Italia comanda Omicron: «95,8% dei casi, Delta crolla al 4,2%»

Covid, in Italia comanda Omicron: «95,8% dei casi, Delta crolla al 4,2%»

In Italia ormai comanda Omicron: dei tamponi esaminati meno di due settimane fa, il 17 gennaio, la variante del Covid era predominante in quasi la totalità dei casi, con una percentuale quasi bulgara vicina al 96%. È quanto emerge dall'indagine rapida condotta dall'Iss e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler. «Il 17 gennaio scorso la variante Omicron era predominante, con una prevalenza stimata al 95,8%, con una variabilità regionale tra l'83,3% e il 100%, mentre la Delta era al 4,2% del campione esaminato (range 0% -16,7%)». si legge nel report.

 

Covid in Italia, crollano incidenza e Rt: ricoveri in calo. «Regioni in ritardo, dati sottostimati»

 

Per l'indagine è stato chiesto ai laboratori delle Regioni e Province Autonome «di selezionare dei sottocampioni di casi positivi e di sequenziare il genoma del virus. Il campione richiesto è stato scelto dalle Regioni e province autonome in maniera casuale fra i campioni positivi garantendo una certa rappresentatività geografica e, se possibile, per fasce di età diverse - precisa la nota dell'Iss - In totale, hanno partecipato all'indagine tutte le Regioni e province autonome e complessivamente 124 laboratori regionali e il Laboratorio di sanità militare e sono stati sequenziati 2.486 campioni».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Gennaio 2022, 13:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA