L'immunologa Antonella Viola: «Meglio i farmaci che il vaccino? I monoclonali costano duemila euro»

L'immunologa Antonella Viola: «Meglio i farmaci che il vaccino? I monoclonali costano duemila euro»

L'immunologa dell'Università di Padova illustra i costi dei vaccini e delle cure attualmente disponibili

Covid, quanto costano le cure rispetto ai vaccini? Ci ha pensato la dottoressa Antonella Viola, immunologa dell'Università di Padova, a fare un rapido calcolo.

 

Leggi anche > Bassetti: «Basta pugni o gomiti, torniamo a stringerci la mano. Io lo faccio da tre mesi»

 

 «Ora che abbiamo i farmaci, che senso ha sprecare soldi pubblici per i vaccini? Non è meglio curare chi si ammala? Ecco un altro argomento utilizzato in questi giorni contro la vaccinazione di massa» - scrive l'immunologa - «Parliamo, quindi, di costi: il ciclo completo dell'antivirale della Merck (molnupiravir) è di circa 600 euro (e riduce le ospedalizzazioni del 50%). Il costo di una singola dose di anticorpi monoclonali si aggira intorno ai 2.000 euro; il costo giornaliero di un paziente ricoverato in terapia intensiva varia da 1.500 a 4.500 euro».

 

 

Il prezzo delle cure attualmente disponibili, decisamente elevato, è incomparabile con quello dei vaccini, che prevengono lo sviluppo di malattia grave in almeno il 90% dei casi. «Due dosi di vaccino mRna costano circa 40 euro (e riducono il rischio di ospedalizzazione oltre il 90%). E ho detto tutto...», spiega ancora la dottoressa Antonella Viola.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Ottobre 2021, 14:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA