Covid, Friuli Venezia Giulia in zona gialla da lunedì. Gimbe: «Da 5 settimane casi in crescita in Italia»

Covid, Friuli Venezia Giulia in zona gialla da lunedì. Gimbe: «Da 5 settimane casi in crescita in Italia»

In 18 province si registrano oltre 150 contagi su 100mila abitanti

Da lunedì prossimo, 29 novembre, dopo 182 giorni di zona bianca, il Friuli Venezia Giulia rientrerà nella stagione delle restrizioni e tornerà in zona gialla. Come confermano i dati di giornata, con automatico cambio di colore che verrà ufficializzato nel fine settimana dal ministero della Salute. Per la quinta settimana consecutiva aumentano a livello nazionale i nuovi casi settimanali (+27%) con una media giornaliera più che quadruplicata, se si confrontano i 2.456 contagi che si registravano il 15 ottobre con i 9.866 registrati il 23 novembre. L'allarme arriva dalla Fondazione Gimbe, che confronta la settimana che va dal 17 al 23 novembre con quella precedente.

 

Leggi anche > Super Green Pass, solo i vaccinati e i guariti potranno entrare in bar, ristoranti e palestre

 

 

L'aumento interessa, con ampie variazioni, tutte le Regioni salvo la Basilicata e trascina verso l'alto le curve sul fronte ospedaliero. I ricoveri con sintomi crescono del 15,8% (4.597 rispetto a 3.970) e le terapie intensive del 16,4% (560 rispetto a 481).

 

In 18 province si contano oltre 150 casi Covid per 100.000 abitanti: Trieste (674), Gorizia (492), Bolzano (442), Forlì-Cesena (311), Padova (274), Rimini (249), Aosta (248), Ravenna (214), Treviso (213), Venezia (213), Vicenza (200), Pordenone (186), Udine (183), Fermo (172), Ascoli Piceno (166), Belluno (162), La Spezia (162) e Imperia (160). 

 

«Quando l'incidenza supera i 150 casi per 100mila abitanti - commenta Nino Cartabellotta, presidente Gimbe - gli amministratori devono decidere eventuali restrizioni mirate per arginare la diffusione». 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Novembre 2021, 14:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA