Covid, focolaio dopo le gite in Puglia e Croazia. Il sindaco: «Situazione preoccupante»

Focolaio covid dopo due gite in Puglia e Croazia. Il sindaco: «Situazione preoccupante»

Le persone risultate positive, finora, sono più di 50. Il primo cittadino è stato costretto a sollecitare la popolazione al massimo rispetto delle normative anti covid

Un focolaio di contagi covid è stato individuato nel comune di San Marcello Piteglio, sulla montagna pistoiese, con alcuni ricoverati in ospedale anche in condizioni critiche. Sembra che a far scoppiare i contagi siano stati i rientri di alcune persone da due viaggi. 

 

Leggi anche > Roma, in 200 al concerto senza mascherina: chiusa associazione culturale a San Lorenzo

 

Secondo quanto riportato da La Nazione e Il Tirreno, due gite avvenute in Corazia e in Puglia avrebbero causato il focolaio covid che sta allarmando il paese in provincia di Pistoia. Una situazione che ha indotto il sindaco, Luca Marmo, a sollecitare la popolazione al massimo rispetto delle indicazioni: indossare la mascherina all'interno dei locali e anche fuori quando la distanza tra le persone si riduce e a praticare l'igiene delle mani con meticolosità.

 

Il sindaco parla di «situazione numericamente preoccupante», aggiungendo che al momento le persone risultate positive ai test «sono circa una cinquantina» e che «nell'ultima settimana se ne sono prodotte 36, di cui 11 l'altro ieri, queste ultime tutte concentrate in una struttura alberghiera e questo ovviamente mi fa dire che la situazione è tendenzialmente sotto controllo».

 

«Ci sono anche ricoverati all'ospedale - aggiunge il primo cittadino di San Marcello Piteglio -, a mia conoscenza qualcuno in condizioni un po' più critiche, però nessuno di questi risulterebbe in condizioni tali da destare particolari preoccupazioni in questo momento».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Ottobre 2021, 18:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA