Positivi al Covid non rispettano la quarantena. Un'anziana 78enne alle Poste con il virus

Calabria, positivi al Covid non rispettano la quarantena. Un'anziana 78enne alle Poste con il virus

Denunciate sette persone, di cui due minorenni, a San Luca, in provincia di Reggio Calabria, per violazione dell'obbligo di quarantena. Tra tutti, una signora anziana di 78 anni, nonostante avesse contratto il virus, si è recata normalmente all'ufficio postale per svolgere alcune commissioni, scatenando il panico tra i presenti che, sapendo delle sue condizioni di salute, si sono subito allontanati.

 

Leggi anche - Terremoto all'alba al confine tra Svizzera e Italia: scossa di magnitudo 3.9

 

militari dell’Arma hanno effettuato controlli sull'intera popolazione del paese scoprendo che, di circa 40 soggetti positivi7 non sono stati trovati a casa. Tra le motivazioni specificate per giustificarsi: mal di schiena da curare con passeggiate, animali da accudire, o l’acquisto di generi di prima necessità da acquistare e molte altre. Sia l’anziana che le altre sei persone sono state denunciate alla Procura della repubblica di Locri, per il reato di "inosservanza dei provvedimenti dell’autorità".

Casi singolari visto che il comune di San Luca è stato in zona rossa fino al 2 ottobre. Su una popolazione di sole 3.600 persone, 100 soggetti sono risultati positivi al Sars-cov-2, e molti altri in quarantena perché venuti a stretto contatto con positivi.

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Ottobre 2021, 10:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA