Covid, per l'Ecdc la Sicilia e la Sardegna passano in zona rossa: ecco cosa sta succedendo

Covid, per l'Ecdc la Sicilia e la Sardegna passano in zona rossa: ecco cosa sta succedendo

Covid, per il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) quasi tutta l'Italia passa in zona gialla mentre Sicilia e Sardegna passano in zona rossa.

 

Leggi anche > Variante Delta, +46% di morti in una settimana. Per il Gimbe è allarme «quarta ondata». Tre milioni di studenti da vaccinare

 

Sono queste le principali novità dell'ultimo report del rischio epidemiologico nell'area Ue. La maggior parte dell'Italia vira in giallo, mentre restano verdi soltanto Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Valle d'Aosta e Piemonte. In zona rossa finiscono invece Sicilia e Sardegna. La settimana scorsa solo quattro regioni erano in giallo. La Spagna è quasi interamente rosso scuro, e rossa la maggior parte di Grecia e Francia.

 

Va però chiarito che la mappa del rischio epidemiologico viene misurata dall'Ecdc in base all'incidenza dei casi positivi a 14 giorni ogni 100mila abitanti, combinata con il tasso di positivi sui test effettuati. Si tratta di uno strumento usato da molti Paesi come bussola per le restrizioni di viaggio, ma che non comporta restrizioni a livello regionale o nazionale in Italia. Come disposto dal decreto della scorsa settimana, per i cambi di colore delle regioni, in Italia, non saranno più valutati l'incidenza o l'RT, bensì la pressione ospedaliera (percentuale di ricoveri ordinari e terapie intensive Covid occupati).


Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio 2021, 14:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA