Covid da Codogno a Codogno: focolaio nel lodigiano dopo una festa nel paese del paziente 1

Covid da Codogno a Codogno: focolaio nel lodigiano dopo una festa nel paese del paziente 1

Da Codogno a Codogno. Il paese in provincia di Lodi in cui il 21 febbraio 2020 si registrò il caso del 'paziente 1', cioè il primo italiano trovato positivo al coronavirus, torna agli onori delle cronache ancora per motivi legati alla pandemia. Proprio a Codogno infatti ci sarebbe stata una festa in un locale, 10 giorni fa: da questa festa ne sarebbe nato un focolaio di Covid.

 

Leggi anche > Simon Messner: «Mio padre non è mai stato presente. Il matrimonio? Non accetto che lei abbia l'età di mia sorella»

 

Si sono registrati in tutto il Lodigiano diversi casi di ragazzi positivi, dopo la festa: almeno 4 a Orio Litta, dove ben 27 persone si trovano in isolamento fiduciario. Per questo il sindaco di Orio Francesco Ferrari ha fatto un appello agli abitanti. «Voglio chiedere ai miei concittadini, almeno in questi giorni - ha spiegato -, di indossare le mascherine come se fossimo ancora a due mesi fa, dato il focolaio. La pandemia andrà presto via, considerata anche la campagna vaccinale, ma, nel frattempo, bisogna avere ancora un pò di pazienza. Soprattutto noi, in questi giorni».


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Luglio 2021, 18:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA