Covid, Speranza: «La situazione è seria e delicata»

Covid, Speranza: «La situazione è seria e delicata»

«I numeri che arrivano anche in queste ore ci dicono che siamo dentro una sfida enorme e che dobbiamo ragionare insieme su come affrontarla e vincerla: vengo da un Cdm in cui abbiamo prorogato lo stato di emergenza fino al 31 gennaio. Con le scelte di oggi segniamo un cambio: non più ordinanze per allargare ma ordinanze che cominciano a dire "attenzione perchè la situazione è seria e delicata"». Lo ha detto il ministro della salute Roberto Speranza al congresso Fimmg a Villasimius commentando i dati del bollettino di oggi che hanno fatto registrare un balzo in avanti nei contagi. 

Covid, bollettino di oggi 7 ottobre 2020: 3.678 nuovi contagi e 31 morti. Mai così tanti da metà aprile. Boom in Campania, è allarme

 

«Sarebbe un'illusione pensare che nel contesto internazionale noi siamo fuori pericolo e la politica deve dire la verità e ieri in Parlamento l'ho detta, spiegando perchè chiediamo lo stato di emergenza, perchè i dati dicono che il contagio cresce ed è necessario alzare la soglia di attenzione», ha detto. «Voi - ha poi spiegato rivolgendosi ai medici - siete un pezzo insostituibile dello Stato».

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 7 Ottobre 2020, 20:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA