Coronavirus, lo studio: «L'aspirina potrebbe diminuire il rischio di morte nei pazienti ricoverati»

Coronavirus, lo studio: «L'aspirina potrebbe diminuire il rischio di morte nei pazienti ricoverati»

L'aspirina potremme diminuire il rischio di morte nei pazienti malati di covid. Uno studio americano ha osservato come i pazienti che assumono aspirina durante la degenza, insieme agli altri farmaci utilizzati per il trattamento del virus, hanno minori probabilità di avere bisogno di una ventilazione meccanica per supportare la respirazione. 

 

Leggi anche > Covid, cento scienziati scrivono a Mattarella e Conte: «Misure drastiche entro 2-3 giorni o centinaia di morti»

 

Lo studio, che ha dimostrato una mortalità ridotta tra i malati di covid che assumono aspirina, è stato condotto da un team di ricerca americano guidato da scienziati della Scuola di Medicina dell'Università del Maryland, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi del Dipartimento di Anestesiologia della Wake Forest School of Medicine, dell'Outcomes Research Consortium di Cleveland, del Sistema Sanitario della Georgia nord-orientale, della Scuola di Medicina dell'Università George Washington e di diversi altri centri di ricerca. Gli esperti, dopo aver confrontato un certo numero di pazienti che seguiva diverse terapie, hanno osservato che chi assumeva aspirina aveva un quadro clinico migliore.

 

L'aspirina è un medicinale utilizzato spesso in pazienti che hanno avuto problemi al cuore o al cervello, come ictus o infarti, proprio per la caratteristica anticoagulante dell'acido acetilsalicilico, quindi per evitare che si formino coaguli nel sangue, spesso motivo delle suddette patologie. Ma perché questo medicinale diminuisce la mortalità dei malati di covid? La ragione potrebbe risiedere nel fatto che l'infezione da coronavirus può scatenare gravi eventi trombotici, come dimostrato da uno studio italiano guidato da scienziati dell'Università di Milano Bicocca, pertanto l'uso abituale di aspirina potrebbe prevenirli mantenendo il sangue più fluido.

 

Va precisato che un abuso di aspirina può causare una serie di effetti collaterali anche importanti come emorragie, anche interne e ulcere. Per questo è bene non abusarne e consultare sempre il proprio medico.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Ottobre 2020, 22:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA