Coronavirus, Chi l'ha Visto: «Nell'ospedale hanno taciuto sui contagi, infettati pazienti e sanitari. Un impiegato lasciato morire solo»
di Silvia Natella

Coronavirus, Chi l'ha Visto: «Hanno taciuto sui contagi, infettati pazienti e sanitari. Un impiegato lasciato morire solo»

Coronavirus, Chi l'ha Visto: «Nell'ospedale che ha taciuto sui contagi infettati pazienti e sanitari. Un impiegato lasciato morire solo». Sono tantissime in Italia le persone che hanno contratto il coronavirus negli ospedali. Se ne vanno giorno dopo giorno e il bergamasco ha avuto la maggior parte delle perdite. Quando il lodigiano è stato isolato, anche Alzano Lombardo e Nembro sarebbero dovuti rientrare nella zona rossa, ma così non è stato. Come sottolinea Chi l'ha Visto.

Leggi anche > Chi l'ha Visto, Federica Sciarelli: «C'era già l'emergenza coronavirus quando parlavamo delle canzoni di Sanremo»

I sindaci che avrebbero avuto il potere di chiudere hanno aspettato il governatore e la Regione ha atteso il governo. Tutti hanno temporeggiato, ricorda la trasmissione, probabilmente - è l'ipotesi avanzata - perché la zona è piena di industrie e di interessi economici. L'ospedale di Alzano Lombardo ha ricoverato un paziente positivo al Covid-19 il 15 febbraio e ha avuto il risutati del tampone prima che esplodesse il primo caso di Codogno.

Nessuno ha comunicato il contagio, ma nell'ospedale c'è stato un viavai di pazienti, parenti e sanitari. Al telefono la sorella di Gennaro Leardi, impiegato alla direzione dell’ospedale di Alzano Lombardo, racconta che è stato trovato morto a casa, completamente solo. È stato contagiato da coronavirus dopo essere stato mandato al lavoro. Aveva 51 anni.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Aprile 2020, 23:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA