Coronavirus, 70 morti e 593 casi positivi in più: due terzi dei contagi in Lombardia, risale l'Emilia Romagna. Boom di guariti

video
di Simone Pierini
In Italia altre 70 persone sono morte per conseguenze derivate dal coronavirus con il totale che è arrivato a 33.142. Ieri il dato era di 117. È quanto ha diramato il dipartimento della Protezione civile nel bollettino di oggi giovedì 28 maggio. Torna a scendere il numero di vittime italiane: delle 70 odierne 20 sono state registrate in Lombardia, 11 in Emilia Romagna, 10 in Piemonte, 7 nel Lazio, 7 in Liguria, 4 Campania, 3 in Veneto, 2 in Toscana, 2 in Friuli Venezia Giulia, 2 in Abruzzo, 1 Marche, 1 Puglia.

Zero morti in Molise, Basilicata, Calabria, Valle d'Aosta, Sardegna, Umbria, provincia autonoma di Bolzano, Sicilia, provincia autonoma di Trento

Leggero rialzo di casi positivi, 593 contro i 584 di ieri, a fronte però di 8,569 tamponi in più. Di questi i due terzi sono sempre in Lombardia che ne conta 382 con tremila test in più. Ieri i casi erano stati 216 con l'aggiunta di 168 positivi registrati dall’Ats di Bergamo negli ultimi 7 giorni. In risalita l'Emilia Romagna che è passata da soli 16 contagi ai 74 di oggi (con 57 nuovi casi che derivano dall'attività di screening su persone asintomatiche fatta da tamponi e test sierologici) risultando la seconda regione più colpita di giornata, più del Piemonte sceso a 58. Più che dimezzati i contagi anche in Liguria, da 39 a 16. In leggero aumento il Lazio, 21 positivi in più, e il Veneto (12). Sotto i dieci casi il resto d'Italia con quattro regioni ferme a quota zero: Basilicata, Calabria, Sardegna e Umbria. 

Boom di guariti (o dimessi): 3.503 persone. Di conseguenza brusco calo di persone attualmente positive in Italia che sono scese a 47.986 con una diminuzione di 2.980 unità. Sono 489 i malati in terapia intensiva, 16 in meno rispetto a ieri, e 7.397 i ricoverati con sintomi, 332 in meno.




IL BOLLETTINO DI OGGI

I casi Covid-19 in Italia dall'inizio dell'emergenza sono ora 231.732 (593 in più rispetto a ieri), di cui 33.142 morti e 150.604 147.101 guariti, 3.503 nelle ultime ventiquattro ore. Il numero di attualmente positivi nel nostro Paese è di 47.986 persone, ieri era di 50.966, una diminuzione di 2.980 unità. 

I tamponi effettuati fino ad oggi sono 3.683.144, 75.893 nell'ultimo giorno. Il numero di persone realmente sottoposte al test sono 2.330.389. Ricordiamo che ogni persona può essere sottoposta a più di un tampone. 

Sono 489 i malati in terapia intensiva, 16 in meno rispetto a ieri. Di questi, 173 sono in Lombardia (-2). I ricoverati con sintomi sono 7.397, 332 in meno, e le persone in isolamento domiciliare sono 40.118 (-2.614). 

I DATI REGIONE PER REGIONE 

Nel dettaglio - secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile -, gli attualmente positivi sono 22.913 in Lombardia (-1.124), 6.072 in Piemonte (-392), 3.750 in Emilia-Romagna (-248), 2.025 in Veneto (-262), 1.380 in Toscana (-80), 1.145 in Liguria (-124), 3.405 nel Lazio (-83), 1.346 nelle Marche (-104), 1.012 in Campania (-134), 458 nella Provincia autonoma di Trento (-19), 1.395 in Puglia (-118), 1.145 in Sicilia (-173), 336 in Friuli Venezia Giulia (-20), 824 in Abruzzo (-42), 157 nella Provincia autonoma di Bolzano (-14), 33 in Umbria (+1), 200 in Sardegna (-15), 23 in Valle d'Aosta (-4), 170 in Calabria (-20), 34 in Basilicata (-2), 163 in Molise (-3).

Quanto alle vittime, Lombardia 15.974 (+20), Piemonte 3.838 (+10), Emilia-Romagna 4.094 (+11), Veneto 1.898 (+3), Toscana 1.029 (+2), Liguria 1.445 (+7), Lazio 708 (+7), Marche 997 (+1), Campania 410 (+4), Provincia autonoma di Trento 462 (+0), Puglia 496 (+1), Sicilia 272 (+0), Friuli Venezia Giulia 333 (+2), Abruzzo 402 (+2), Provincia autonoma di Bolzano 291 (+0), Umbria 75 (+0), Sardegna 130 (+0), Valle d'Aosta 143 (+0), Calabria 96 (+0), Basilicata 27 (+0), Molise 22 (+0). 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Maggio 2020, 21:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA