Coronavirus, Arianna muore a 46 anni: è una delle vittime più giovani. Su Fb scriveva: «Mi inviterete tutti a cena»

Coronavirus, Arianna muore a 46 anni: è una delle vittime più giovani. Su Fb scriveva: «Mi inviterete tutti a cena»
Arianna Busetto aveva appena 46 anni ed è una delle vittime più giovani del coronavirus, che in stragrande maggioranza ha tolto la vita ad anziani o adulti oltre i 70 anni con almeno una patologia pregressa. Arianna, nata a Venezia, viveva e lavorava però da anni a Viadana, nel mantovano.

Leggi anche > Italia come Cina e Corea? Rezza: «No alla privacy, mappare gli spostamenti»

Come racconta il sito OglioPoNews, Arianna solo pochi giorni fa sul suo profilo Facebook scriveva agli amici: «Quando guarirò mi inviterete tutti a pranzo o a cena». Lei che aveva compiuto 46 anni da poco, lo scorso 20 febbraio, aveva studiato a Venezia per poi lavorare nel turismo, e infine trasferirsi in Lombardia.

Leggi anche > Centinaia di auto dal Nord alla Sicilia: «Code ai traghetti». Rabbia sui social



Da qualche anno lavorava alla MGF Tools a Mezzani, ma aveva lavorato anche alla Cogeme e alla Seletti nell’ufficio export: «Ci eravamo sentiti giovedì - ha raccontato a OglioPoNews un ex collega in Seletti - ci eravamo detti che ci saremmo visti a cena appena tutto sarebbe finito». Ma per quella cena non c’è più tempo, come per altre centinaia di persone morte in Lombardia (e non solo) nelle ultime settimane.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Marzo 2020, 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA