Strage discoteca Corinaldo, genitori disperati all'obitorio: «La nostra vita è finita»
di Simone Pierini

Strage discoteca Corinaldo, genitori disperati all'obitorio: «La nostra vita è finita»

  • 5,7 mila
    share
Le urla di dolore. «Era mia figlia, aveva solo 14 anni, vi rendete conto...». Riesce a stento a tenersi in piedi, e urla in lacrime davanti all'obitorio degli Ospedali Riuniti di Ancona la madre di una delle vittime della strage avvenuta la notte scorsa nella discoteca 'Lanterna Azzurra' di Corinaldo dove sono morte sei persone (cinque adolescenti e una madre che aveva accompagnato il figlio al concerto di Sfera Ebbasta LA LISTA DELLE VITTIME). Tutti sono rimasti schiacciati o soffocati nella calca che si è formata probabilmente dopo che qualcuno ha spruzzato spray urticante.

Corinaldo, omicidio colposo plurimo. Caccia al ragazzo incappucciato: «Salito sul cubo, ha spruzzato qualcosa»

Corinaldo, strage in discoteca: 6 morti, di cui 5 giovanissimi, e 120 feriti al concerto di Sfera Ebbasta​

Il drammatico momento del crollo dei parapetti sotto il peso della calca VIDEO



Alla donna, sorretta da una parente, i sanitari presenti mettono una pesante coperta sulle spalle per coprirsi. Molti congiunti delle giovani vittime, arrivati all'obitorio, parlano in lacrime al telefono, altri siedono fuori della struttura impietriti dal dolore in una situazione quasi irreale. Alcuni genitori delle vitime attendevano i figli fuori dalla discoteca, attrezzati anche con coperte in auto per riportarli a casa alla fine del concerto. Per loro sono stati attivati servizi di assistenza psicologica.

Lanterna Azzurra, il dj che era sul palco prima della strage: «Questo per me è un atto terroristico»

«Abbiamo visto dei corpi stesi per terra, coperti da teli bianchi e un uomo che si aggirava, come un sonnambulo... Continuava a ripetere "mia figlia è morta"». È il racconto di una donna arrivata all'ospedale di Torrette di Ancna per assistere la figlia di 14 anni rimasta ferita.

Mattia Orlandi, morto in discoteca al concerto di Sfera Ebbasta: aveva 15 anni

«La mia vita è finita», piange Giuseppe Orlandi, padre di Mattia Orlandi, 15 anni, di Frontone, uno dei 6 morti nella calca della discoteca di Corinado, all'uscita dell'obitorio dell'azienda Ospedali Riuniti di Ancona.
«Solo in Italia succedono queste cose, se è vero che quella è una discoteca che al massimo contiene 300 persone.  Miattia era andato con la navetta, era la seconda volta che ci andava. Mio figlio non me lo ridarà nessuno».

Con lui ci sono altri parenti e la moglie, dopo il riconoscimento della salma sono saliti subito in auto per lasciare Torrette.
Sabato 8 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-12-09 12:00:16
Concordo Giangy
2018-12-08 18:54:44
Giusto!
2018-12-08 16:33:27
Esprimo il mio cordoglio ai parenti delle vittime.Purtroppo in questo paese siamo arrivati alla frutta cari signori!La discoteca poteva contenere al massimo 300 persone e invece pur di fare profitto ed intascarsi soldi, i bravi titolari italiani cosa hanno fatto, hanno fatto entrare il più possibile gente così da rendere quel locale altamente pericoloso e mettendo a rischio l'incolumità pubblica.Questa é la mentalità italiana cari signori, questa gentaccia pensa solo a fare soldi e chi se ne frega se la gente rischia di morire.Questi personaggi devono marcire in carcere per il resto della loro vita.Le forze dell'ordine dove erano?Perché non vanno in questi locali a verificare l'effettiva capienza rapportata al numero delle persone presenti!Povera Italia che brutta fine stiamo facendo.
2018-12-10 10:29:40
Hai perfettamente ragione, ma per quanto riguarda le forze dell'ordine, pare che neanche fossero stati informati dell'arrivo del rapper in quel locale. Purtroppo con tutti i tagli che in passato sono stati fatti proprio per le forze dell'ordine e quindi la carenza di personale, ti pare vadano a controllare locali che neanche risultano segnalati come sede di eventi pubblici?? Purtroppo l'Italia è il paese di Pulcinella ed ecco il risultato!! Non so davvero come faranno che poveri genitori a sopravvivere!!
DALLA HOME