Coprifuoco più corto: ore 24 dalla prossima settimana (eliminato dal 21 giugno). Cosa cambia

Video

Coprifuoco in Italia, si va verso uno spostamento alle ore 24 (oggi scatta dalle ore 22) dal prossimo 17 maggio. Almeno sembrano essere queste le indicazioni che arrivano da palazzo Chigi, in settimana verrà presa una decisione definitiva che ancora non c'è. L'orario di conclusione del coprifuoco resterebbe quello delle 5 del mattino. All'incontro previsto per mercoledì, seguirà una cabina di regia per arrivare a una decisione che troverebbe d'accordo buona parte del mondo politico e anche le regioni.

 

Sì ad uno spostamento del coprifuoco, ma non alla sua abolizione, è l'opinione di Sileri. «Fra le 23 e le 24, io direi mezzanotte, entro un paio di settimane e continuando a controllare i numeri. Aspetterei questa settimana per vedere venerdì la solita valutazione settimanale ma poi tempo due settimane credo che possa essere spostato a mezzanotte». In merito alla abolizione invece Sileri si è mostrato più cauto: «Ci sono sempre i rischi di ulteriori eventi di aggregazione. Andiamo per gradi, cerchiamo di non correre troppo, già spostarlo a mezzanotte credo che sia buono vediamo poi a giugno quello che accadrà, quando avremmo raggiunto 30 milioni di persone vaccinate con la prima dose, dopo tre settimane dal raggiungimento di queste 30 milioni, allora è chiaro che si potrà fare qualche ulteriore passo in avanti».

 

COPRIFUOCO: NUOVI ORARI

 

Il coprifuoco dovrebbe essere spostato due ore in avanti: scatterà alle 24 e resterà in vigore fino alle 5 del mattino. Il cambiamento dovrebbe arrivare dal 17 maggio. L’obiettivo del governo, comunque, è quello di eliminare il divieto di uscita notturna dal 21 giugno, una soluzione che andrebbe di pari passo con una minor rigidità delle regole nei locali pubblici (mantenendo comunque mascherine e distanziamento), come anticipa il Corriere della Sera. Nella maggioranza c’è chi, come la Lega, vorrebbe abolire il coprifuoco da subito, già da lunedì.

 

BAR 

 

Per quanto riguarda i bar e i locali si pensa a una modifica, con il ritorno dell’ingresso libero nei bar dal primo giugno (se non qualche giorno prima), rispettando la distanza di un metro e indossando la mascherina quando non si consumano cibi o bevande. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Maggio 2021, 19:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA