Coppia gay aggredita da un branco in strada per un bacio: «Mi viene da pensare al giovane Willy. È il momento di dire basta»

Video
di Alessia Strinati
Sono stati aggrediti da un branco perché gay. Un 21enne di Mestre e un 26enne padovano sono stati picchiati da un gruppo composto da quattro ragazzi e due ragazze a Padova dopo essersi baciati. I due stavano camminando mano nella mano quando i giovani si sono avventati su di loro, un amico ha provato a difenderli ma è stato a sua volta picchiato. 

Leggi anche > Filippo, 15 anni, massacrato di botte dal branco: «Potevo fare la fine di Willy, ora voglio giustizia»



I tre hanno sporto denuncia, raccontando però anche sui social quello che era successo. La coppia, che si trovava con un altro amico, stava passeggiando mano nella mano e si sono scambiati un bacio. Il gesto ha causato però l'aggressivita di un gruppo di ragazzi e ragazze che hanno iniziato ad aggredirli. In loro difesa è arrivato un gruppo di vigili urbani e poi i carabinieri. Ora le autorità stanno ricostruendo l'accaduto e con l'aiuto delle riprese delle telecamere di sicurezza sarà possibile risalire all'identità degli aggressori.

«Abbiamo deciso di raccontare quello che è avvenuto perché siamo stanchi di dover far fronte a episodi omofobi. Vogliamo fare in modo che queste manifestazioni di odio e discriminazione non ci siano più», hanno spiegato le vittime in un video condiviso sui social dove hanno mostrato anche i segni delle violenze. «Mi viene da pensare anche al giovane Willy ucciso dalla mascolinità tossica e da questi comportamenti menefreghisti di fronte alla collettività e alla diversità. È giunto il momento di dire basta».
 

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre 2020, 15:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA