Coppia con due figli dorme in auto: «Lui ha perso il lavoro». Il sindaco interviene per aiutarli

Coppia con due figli dorme in auto: «Lui ha perso il lavoro». Il sindaco interviene per aiutarli

Una coppia con due figli, 35 anni lui, 36 anni lei, dopo aver perso la loro casa aveva iniziato a dormire in auto: uno dei tanti drammi legati alla crisi economica che va avanti ormai da anni e ha messo in ginocchio le fasce medio-basse della popolazione. In questo caso il capofamiglia è un ex cameriere, che dopo tanti anni ha perso il lavoro e ha dovuto lasciare la casa in affitto in cui viveva con la famiglia perché non aveva la possibilità di pagare.

La rivolta dei prof: «Basta stipendi da fame». Sono i più bassi d'Europa

Accade a Somma Vesuviana, provincia di Napoli. Dopo aver affidato i due figli (il più piccolo ha solo 18 mesi) alla zia, la sorella della moglie, ha iniziato così a dormire in auto insieme a lei. Una storia che non ha lasciato indifferenti le istituzioni, in particolare il sindaco della cittadina, Salvatore Di Sarno, che è intervenuto subito per aiutare la famiglia in difficoltà, dando loro una sistemazione (seppur provvisoria) e attivandosi perché l’uomo trovi al più presto un lavoro.

«Ho fatto la mia parte di uomo, non di politico o di sindaco, invito tutti a fare lo stesso quando notano persone in difficoltà», ha detto Di Sarno, che ha fatto un appello agli imprenditori della zona affinché offrano ai due un lavoro, per permettere loro di riprendere una casa in affitto e ricongiungersi con i due figli. La storia ha fatto il giro del web. «Ieri e oggi hanno dormito in una struttura protetta, e domani cercherò di trovare loro una sistemazione consona. Ma nel frattempo dobbiamo impegnarci tutti per una catena di solidarietà che dia lavoro a queste persone, per farli uscire da questa brutta situazione», ha detto il sindaco, che ha raccontato la storia durante una conferenza sui valori umani organizzata dal Rotary club. 
Lunedì 8 Aprile 2019, 11:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA