Conte e la tosse durante l'intervista con Lilli Gruber: le condizioni del premier. L'esito del tampone
di Simone Pierini

Conte e la tosse durante l'intervista con Lilli Gruber: le condizioni del premier. L'esito del tampone

L'intervista al premier Giuseppe Conte, la preoccupazione per i numerosi colpi di tosse durante il confronto e i numeri della trasmissione. Lilli Gruber racconta a 'Un giorno da pecora' su Rai Radio1 tutti i dettagli del faccia a faccia con il presidente del Consiglio. «Ieri grande performance e grande successo. Conte l'ho trovato molto determinato, un po' stanco anche con la voce un po' giù. Ma è assolutamente normale per un uomo che ha messo al centro della sua vita il lavoro, vorrei vedere non chi non sarebbe stanco». Ha detto la conduttrice di Otto e mezzo. 

 

 

A proposito dei colpi tosse e dei cali di voce del premier che hanno fatto scatenare i social la Gruber chiarisce: «Aveva le corde vocali irritate, affaticate, per cui ogni tanto tossiva, ma non è, come ho letto, che forse ha il coronavirus. Non diciamo scemenze, non mi sono spaventata per niente, e certo non metterebbe a rischio la salute di altri».

 

Una conferma che arriva anche da Palazzo Chigi che attraverso una nota ha precisato che il presidente «da qualche anno ha una sofferenza alle corde vocali, che si acuisce nel periodo invernale, e che non di rado gli provoca tosse». Questa mattina, aggiungono, Conte si è sottoposto a un tampone molecolare, in vista della sua partecipazione al vertice italo-spagnolo fissato per domani a Palma di Maiorca. Il test ha dato esito negativo.

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Novembre 2020, 22:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA