Conad vuole mandare a casa i dipendenti non vaccinati. Bufera no-vax: «Boicottiamo i supermercati»

Conad vuole mandare a casa i dipendenti non vaccinati. Bufera no-vax: «Boicottiamo i supermercati»

I no vax boicottano la Conad. È bufera sui social dopo che Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad, ospite di Nicola Porro a Quarta Repubblica su Rete4 ha dichiarato che la sua azienda intende mandare in aspettativa non retribuita tutti i dipendenti che hanno rifiutato il vaccino.

 

Leggi anche > Green pass obbligatorio a lavoro e tamponi gratis, c'è il sì di Confindustria. L'incontro coi sindacati

 

 

I no vax si sono scagliati sui social contro la nota catena di supermercati e minacciano il boicottaggio. A finire nel mirino di chi non vuole vaccinarsi contro il covid, questa volta, è stato l'amminnistratore delegato di Conad, Francesco Pugliese. Ieri sera, infatti, Pugliese è stato ospite di Nicola Porro e le sue dichiarazioni hanno scatenato le ire dei no vax.

 

 

«Sono favorevole al greenpass, se io ha fatto due dosi di vaccino, perché poi devo rischiare di contagiarmi andando al ristorante o al supermercato? I dipendenti che non vogliono vaccinarsi andranno in aspettativa non retribuita». Poche parole che, però, hanno dato il via ad una bufera social con i no vax che sono pronti a boicottare la catena di supermercati.  

 

Secondo Pugliese il Green pass andrebbe esteso ad altre categorie rispetto al personale sanitario e ai docenti. E questo coinvolgerebbe anche i suoi dipendenti. Una posizione che non è stata digerita dal mondo social dei no vax, pronti a boicottare i supermercati Conad.

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 7 Settembre 2021, 11:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA