La donna invisibile: Marinella, morta seduta in salotto da due anni. Il corpo trovato solo per caso

La donna invisibile: Marinella, morta seduta in salotto da due anni. Il corpo trovato solo per caso

Il fatto che il suo prato fosse una giungla di erbacce non ha insospettito nessuno. Che la cassetta della posta tracimasse di buste e bollette, nemmeno. Che nessuno l’avesse incrociata per strada, figuriamoci. Hanno dovuto fare uno sforzo di memoria, i vicini di Marinella Beretta, quando i poliziotti hanno chiesto da quanto non la vedessero: almeno dal settembre 2019. L’hanno trovata venerdì scorso gli agenti e i vigili del fuoco che hanno buttato giù la porta della sua villetta di Prestino, zona periferica di Como. Marinella Beretta, 70 anni, era seduta su una sedia in salotto. Ormai mummificata.

Il suo è un dramma della solitudine portato all’estremo. L’ha stroncata probabilmente un malore, due o due anni e mezzo fa. È rimasta a decomporsi su quella sedia mentre il mondo continuava a girare e il postino continuava a depositare bollette nella cassetta delle lettere. Due anni: in Italia intanto si è diffuso un virus chiamato Covid-19, ci sono stati i lockdown, è venuto giù un governo, è arrivato Draghi, è finito il settennato di Mattarella e ne è cominciato un altro. E Marinella lì, in un salotto sprofondato nel silenzio, seduta per due anni, «forse due anni e mezzo», in una casa in perfetto ordine. Vedova, senza figli, forse senza parenti prossimi, di sicuro senza amici, un fantasma. Poteva starci ancora per mesi, in quella situazione.

L’hanno trovata solo per caso. Tutto per il forte vento che in questi giorni sta sferzando la Lombardia. Gli alberi pericolanti del giardino al numero 4 di via privata Oppidum preoccupavano i vicini, che hanno contattato il proprietario della villetta: uno svizzero a cui anni fa la Beretta aveva venduto la nuda proprietà della casa, mantenendone l’usufrutto vitalizio. È stato lui a richiedere l’intervento della polizia, perché non riusciva a mettersi in contatto con la signora. Sono entrati e nel salotto hanno risolto l’arcano dell’anziana che nessuno cercava. «Pensavamo si fosse trasferita» hanno allargato le braccia i vicini. Il corpo della settantenne è stato trasferito nella morgue dell’ospedale di Como, in attesa delle decisioni della magistratura. Che non ha neppure disposto l’autopsia. Se non si riusciranno a trovare parenti, sarà il Comune di Como a provvedere ai funerali di Marinella Beretta.


Ultimo aggiornamento: Martedì 8 Febbraio 2022, 12:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA