Nubifragi e vento a 140 all'ora in Toscana: morti un uomo e una donna a Lucca e Carrara travolti dagli alberi

Gru si abbatte sulle villette a schiera, paura nel Ferrarese

Video

di Redazione web

Il maltempo ha flagellato l'Italia e la Toscana, in particolare, l'Emilia Romagna, il Veneto e la Liguria: sono due i morti causati da trombe d'aria e bombe d'acqua. Le due vittime sono state in località Sorbano del Giudice, vicino a Lucca, e nel parco La Malfa a Carrara, entrambi colpiti da alberi.

Nel primo caso, riferisce il 118, la vittima è un uomo, nell'altro una donna per la quale ci sono stati tentativi di rianimarla ma è poi deceduta. Altre quattro persone sono state ferite al Camping Italia a Marina di Massa, sempre per cadute alberi. Tre sono stati portati in codice giallo all'ospedale Apuane mentre i vigili del Fuoco sono impegnati a liberare una quarta persona, data con gravità codice rosso, da una roulotte. A Camaiore (Lucca), via Italica, codice giallo per altra persona travolta da albero e portata all'ospedale Versilia.

Gru sulle villette

Una gru si è abbattuta su una casa nel Ferrarese. E 11 familgie sono state avacuate nel Modenese dopo che il palazzo nel quale vivevano è stato scoperchiato.

Una gru è caduta per il maltempo su alcune villette a schiera a Boara, una frazione di Ferrara. Due abitazioni risultano inagibili ma nessun ferito. «I soccorsi sono già sul posto per le operazioni di evacuazione e di controllo degli appartamenti. Presente anche l'assessore alla protezione civile Nicola Lodi. Pronti a trovare una soluzione immediata alle famiglie», scrive su Facebook il sindaco di Ferrara Alan Fabbri.

Altri feriti in Toscana

Una tromba d'aria sulla costa nord della Toscana ha causato a Massa (Massa Carrara) il ferimento di un uomo all'interno di un deposito dei bus, colpito alla testa da materiali, oggetti e detriti sollevati dal vento. Scoperchiata una parte del tetto, divelte le porte a bandone. Il ferito, come spiega la società di trasporti At, è un addetto alla manutenzione di una società esterna; è rimasto cosciente ma è stato portato al pronto soccorso. I detriti hanno anche rotto i vetri di tre pullman.

A Firenze, invece, ferma la linea 1 della tramvia per Scandicci per la caduta di un albero dentro il Parco delle Cascine: la pianta ha colpito un tram, non risultano passeggeri feriti, ma è stato danneggiato il pantografo. Sul posto i vigili del fuoco. At appronta bus navetta durante le operazioni di ripristino.

Decine di persone ricoverate in Toscana

Decine di persone sono state ricoverate negli ospedali della Toscana per incidenti dovuti all'ondata di maltempo che oggi ha colpito la regione: lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione, in una conferenza stampa a Carrara (Massa Carrara), uno dei comuni più colpiti dal maltempo, dove si è registrata anche la morte di una persona. In totale, secondo quanto comunicato dallo stesso Giani, ci sono 32 feriti nella Asl Toscana nord ovest, 15 feriti nella Asl centro, con 3 feriti lievi arrivati all'ospedale fiorentino di Careggi e già dimessi, e un ferito per la Asl sud est già dimesso. Per quanto riguarda i danni alla rete elettrica, «in Toscana in questo momento ci sono 27mila utenze disconnesse», ha aggiunto Giani. Per quanto riguarda il territorio di Carrara, nel corso della conferenza stampa Giani ha parlato anche di danni a tre scuole, «che difficilmente potranno riaprire per il 15 settembre», e ad alcuni padiglioni del polo fieristico di Marina di Carrara. «Si tratta soprattutto di danni relativi alla copertura - ha affermato la sindaca, Serena Arrighi - è stato scoperchiato il tetto. I danni complessivi devono essere stimati, sicuramente sono danni ingenti». Giani ha poi spiegato che si recherà anche nella vicina Massa per fare il punto con il sindaco.

Papà cerca di salvare il figlio che vuole suicidarsi sotto al treno, entrambi travolti e uccisi dal convoglio

Malore in discoteca, mamma di due bimbi muore a 26 anni: indagano i carabinieri

 

Palazzo scoperchiato

Notte di lavoro - quella appena passata - per i Vigili del Fuoco, nel Modenese a causa del maltempo che ieri si è abbattuto in particolare sulla fascia nord della provincia e su San Felice sul Panaro con gli hangar dell'aeroporto danneggiati dalle folate di vento che hanno anche divelto la copertura di una palazzina in via Lavacchi con 11 famiglie evacuate in via precauzionale.

Complessivamente sono stati un centinaio gli interventi effettuati da ieri sera dai pompieri in provincia Modena. In coda - a quanto appreso - ancora un decina di chiamate. Nella zona di San Felice sul Panaro si sono registrati allagamenti, recinzioni e alberi caduti e segnali stradali. Per mettere in sicurezza il territorio e la viabilità si sono succeduti al lavoro le Forze dell'Ordine, i Vigili del Fuoco, gli operai dell'ufficio tecnico comunale e i volontari di Protezione Civile.

Lombardia, piogge e temporali fino a domani

«Maltempo sulla Lombardia: forti piogge e temporali su gran parte della regione fino a venerdì 19 agosto. Nel weekend ritorno del sole e temperature in rialzo». Sono le previsioni meteorologiche per la Lombardia diffuse dall'Arpa. A livello generale, un intenso flusso in quota dai quadranti meridionali, associato a una saccatura atlantica, centrata attualmente sulla Penisola Iberica, in transito sul Mediterraneo, manterrà fino a domani mattina condizioni di marcata instabilità su gran parte della regione, con precipitazioni diffuse. Quindi l'allontanamento verso est di tale struttura riporterà a condizioni via via più stabile per le giornate a seguire. Per oggi, in particolare, sono previste precipitazioni diffuse moderate o forti, a carattere di rovescio e temporale, con fenomeni che potranno risultare anche di forte intensità.

Domani le piogge saranno invece, tra notte e mattino, diffuse ma deboli o moderate. Quindi in attenuazione ed esaurimento a partire dai settori occidentali. In serata residue, più probabili a ridosso dei rilievi alpini. A carattere di rovescio e temporale, con fenomeni che fino al primo mattino potranno risultare ancora di forte intensità. Sabato, invece, cielo sereno o poco nuvoloso con qualche addensamento a ridosso dei rilievi. Domenica e lunedì sarà prevalentemente poco nuvoloso, con bassa probabilità di precipitazioni per lo più limitata ai rilievi alpini.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Agosto 2022, 21:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA