Clelia, travolta e uccisa da un'auto durante una passeggiata: preso il pirata, è una romena 33enne

Si tratta di una 33enne di origini romene. Clelia stava passeggiando col marito, scampato miracolosamente

Clelia, travolta e uccisa da un'auto durante una passeggiata: preso il pirata, è una romena 33enne

Stava passeggiando in strada con il marito quando è stata travolta e uccisa da un'auto che non si è fermata. Poche ore dopo, però, i carabinieri hanno fermato la pirata della strada che ha ucciso Clelia Nicolao, in Val di Fassa (provincia di Trento): si tratta di una 33enne di origini romene.

Leggi anche > Vicenza, 31enne trovata morta dopo due mesi dentro un camper con diverse ferite in testa: indagato il compagno

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio. Clelia, 67 anni, operatrice sociosanitaria in pensione, stava passeggiando con il marito, Vincenzo Zuech, nella zona di Mazzin. Mentre stavano attraversando la strada, un'auto l'ha travolta e uccisa sul colpo, sbalzandola violentemente in aria e facendola ricadere sull'asfalto. Il marito è invece riuscito miracolosamente a cavarsela con poche escoriazioni. Quell'auto pirata aveva però proseguito la sua marcia ed è grazie alla testimonianza del marito di Clelia e di alcuni automobilisti che i carabinieri sono riusciti a rintracciare la responsabile.

La donna che ha investito e ucciso Clelia senza fermarsi, una 33enne di origini romene, risiede nella zona da qualche anno. Portata in caserma dai carabinieri, la donna è stata sottoposta ad un lungo interrogatorio ed è stata quindi arrestata con l'accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Dicembre 2021, 13:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA