Cibo, il writer che copre l'odio con l'arte: «Mi hanno messo una bomba carta sotto l'auto»

Cibo, il writer che copre l'odio con l'arte: «Mi hanno messo una bomba carta sotto l'auto»

«Sono stato svegliato da un'esplosione proveniente dalla mia auto: qualcuno aveva posizionato, proprio sotto la macchina, una bomba carta. Per fortuna, però, l'auto non è stata danneggiata». A denunciare l'accaduto è Cibo, noto writer veronese, che da tempo ha avviato una battaglia di civiltà: coprire, con le sue opere d'arte a sfondo culinario/gastronomico, i tanti messaggi d'odio che appaiono sui muri della sua città, comprese croci celtiche e svastiche.

Leggi anche > «Balotelli non è italiano», il Verona mette al bando il capoultrà Castellini fino al 2030
 
 


Cibo, al secolo Pier Paolo Spinazzè, ha presentato ieri denuncia ai carabinieri, anche se l'episodio risalirebbe allo scorso 2 novembre. Gli accertamenti sono svolti dalla Digos veronese. Cibo ha dichiarato alla Tgr del Veneto di essere stato svegliato da «un'esplosione» sotto la vettura, che però non ha riportato alcun danno. Solidarietà per il presunto atto intimidatorio è stata espressa nei suoi confronti dall'on Francesca Businarolo (M5S), presidente della commissione Giustizia della Camera.

Dopo l'episodio, che Cibo ha considerato un atto intimidatorio proprio per via delle sue opere di street-art, l'artista ha ringraziato i tanti che gli hanno espresso solidarietà. «Purtroppo Verona è ostaggio di queste persone, ma la cosa grave è questo odio trova copertura nella politica locale. Per noi scaligeri è folklore che un consigliere faccia il braccio teso in consiglio comunale, oppure che altro consigliere cancelli il murales sul femminicidio o sindaci che sminuiscono atteggiamenti razzisti di una minoranza minorata. Le istituzioni hanno perso il valore della parola, la memoria, il rispetto, l'empatia» - le parole dell'artista in un post su Facebook - «Come dicevo prima, siamo ostaggio, noi veronesi di cuore e di cultura siamo assediati dall'odio, ma non per questo deve passarci l'appetito, anzi! Per quel che mi riguarda ho MOLTA FAME! Siate la persona che volete incontrare, siate buoni! Verona, ama!».


Sabato 9 Novembre 2019, 22:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA