Chiama i carabinieri e li aggredisce con un coltello:«Prima o poi uno di voi lo ammazzo»
di Ida Di Grazia

Rimini, chiama i carabinieri e li aggredisce con un coltello:«Prima o poi uno di voi lo ammazzo»

Chiama i carabinieri con un pretesto poi li aggredisce con un coltello:«prima o poi uno di voi lo ammazzo». E' accaduto nella notte in provincia di Rimini, quando un uomo è uscito da casa impugnando una lama da 15 centimetri tentando di ferire i militari. Il 56enne è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di due coltelli. 

Meteo, il caldo africano resiste ma solo fino ad oggi: da giovedì piogge e maltempo, ecco dove​
Bimbo di tre anni scivola da uno scoglio e rischia di annegare: è grave




Con il pretesto che nella sua abitazione era entrato un cane che lo aveva morso, un 56enne residente a Novafeltria, in provincia di Rimini, nella notte ha chiamato i Carabinieri e li ha aggrediti con un coltello. Alla vista dei militari, l'uomo è uscito da casa impugnando una lama da 15 centimetri e gridando «prima o poi uno di voi lo ammazzo». Una volta bloccato e disarmato, l'uomo è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di due coltelli. Durante una perquisizione nella sua abitazione, infatti, ne è stato rinvenuto anche uno a serramanico. Il 56enne, con precedenti e già sottoposto alle misure cautelari dell'obbligo di dimora e obbligo di presentarsi in caserma due volte la settimana, in Tribunale a Rimini è stato giudicato per direttissima. Per decisione del giudice è stato condannato a 4 mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena ed è stato rimesso in libertà.
Mercoledì 21 Agosto 2019, 21:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA