Ciclista investito e ucciso da un'auto. Arrestata una ragazza 28 che era fuggita. «Positiva a alcol e cannabis»

Ciclista investito e ucciso da un'auto. Arrestata una ragazza 28 che era fuggita. «Positiva a alcol e cannabis»

A Cervia, un'auto ha investito e ucciso un ciclista di 25 anni. L'autista è poi scappato senza prestare alcun tipo di soccorso. Il pirata, una ragazza di 28 anni, è stata poi fermata e arrestata da carabinieri che, dopo una serie di indagini, sono riusciti a risalire a lei. Dovrà rispondere di omicidio stradale, omissione di soccorso e fuga da incidente con vittime.

Giorgia Soriano, tamponata da una vicina di casa muore a 18 anni. L'appello al sindaco: «Basta tragedie in strada»
Incidente in autostrada, famiglia distrutta sulla strada per le vacanze: morti padre e figlio

A centrare il venticinquenne una Fiat 500 rossa, che stando alle testimonianze avrebbe poi continuato la folle corsa nonostante la bici si fosse incastrata sotto al mezzo. Alla guida della vettura una donna che, dopo diversi metri, potrebbe essere scesa per rimuovere il corpo esanime dell'uomo e poi riparire. I carabinieri hanno ascoltato diverse persone del posto per cercare di avere maggiori informazioni ed identificare così il pirata della strada.
A notare il tutto e a dare l'allarme è stato un passante, trovatosi per caso di fronte al povero ciclista ormai senza vita.

È risultata positiva all'alcol test, nonché ai cannabinoidi, la ragazza di 28 anni arrestata a Cervia (Ravenna) dopo aver investito, senza prestare soccorso, un ragazzo che poi è morto. I carabinieri sarebbero risaliti a lei perché nei pressi della bicicletta hanno trovato pezzi di carrozzeria compatibili con il modello e il colore di quello della ragazza e l'hanno così controllata.


 
Domenica 11 Agosto 2019, 13:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA