Morto fuori dal supermercato: «Massacrato con una spranga». Spunta il giallo del carrello

Ceccano, morto fuori dal supermercato: «Massacrato con una spranga». Spunta il giallo del carrello

Dopo il ritrovamento choc del cadavere di Marcello Pizza, il 52enne trovato senza vita in un carrello della spesa fuori da un supermercato a Ceccano, si indaga ora sul movente dell'omicidio: il delitto ha gettato un velo di angoscia nella popolazione, soprattutto per la drammaticità dei dettagli legati al ritrovamento del corpo, scrive il quotidiano Il Messaggero

Leggi anche > Processo Sacchi, spuntano le chat segrete su Signal

Le indagini dei carabinieri si sono concentrate sul mondo della droga per capire cosa sia successo e perché: una serie di riscontri non ha lasciato dubbi nella ricostruzione degli ultimi istanti di vita della vittima. Il 52enne sarebbe stato picchiato a morte, forse con una spranga, dal suo o dai suoi aggressori che lo hanno poi nascosto dentro un carrello della spesa coprendono con teli e coperte per nasconderlo.

Il carrello della spesa non appartiene però al Conad, il supermercato davanti al quale è stato ritrovato il cadavere: Marcello potrebbe dunque essere stato ucciso altrove e trasportato a piedi fino a quel luogo. La vittima, disoccupato, aveva qualche piccolo precedente legato agli stupefacenti: è proprio nel mondo della droga che gli inquirenti stanno cercando indizi sul suo o sui suoi assassini.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Maggio 2020, 14:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA