Carla Fracci, l'addio social. Cuccarini: «Eternamente principessa». Pausini: «Meravigliosa». Bertè: «Rigore, disciplina e poesia pura»

Carla Fracci, l'addio social. Cuccarini: «Eternamente principessa». Pausini: «Meravigliosa». Bertè: «Rigore, disciplina e poesia pura»

La morte di Carla Fracci, avvenuta oggi nella sua casa di Milano, ha portato tantissime reazioni sui social da parte di personaggi del mondo della politica e dello spettacolo, che amavano e apprezzavano la ballerina simbolo dell'Italia nel mondo. La Scala «con commozione» annuncia la morte di Carla: «Il Teatro, la città, la danza - spiegano da Piermarini- perdono una figura storica, leggendaria, che ha lasciato un segno fortissimo nella nostra identità e ha dato un contributo fondamentale al prestigio della cultura italiana nel mondo».

 

Leggi anche > Morta Carla Fracci, addio alla regina della danza: aveva 84 anni. Nata a Milano, era figlia di un tranviere

 

«Eternamente principessa. A rivederci Carla Fracci», il saluto di Lorella Cuccarini alla ballerina scomparsa oggi a 84 anni. «Una piuma si abbandona ad un sospiro di vento», la metafora che Giorgio Panariello le dedica. «Ciao Carla, donna illuminata , persona prima che personaggio gentile, stella meravigliosa che ha fatto grande nel mondo con il suo straordinario talento il nostro paese. È stato un onore poterti conoscere, un privilegio vederti danzare. Danza in paradiso per gli angeli ai quali somigli», scrive invece Alba Parietti su Instagram.

 

«Carla .. anche tu NO. Ho ancora nel cuore il nostro abbraccio in #Puglia . Sei e sarai sempre un 'Immenso esempio R.I.P #carlafracci». Simona Ventura saluta così su Twitter la danzatrice scomparsa. E posta una foto recente con la Fracci sorridente 

 

«Carla Fracci ha onorato, con la sua eleganza e il suo impegno artistico, frutto di intenso lavoro, il nostro Paese. Esprimo le più sentite condoglianze ai familiari e al mondo della danza, che perde oggi un prezioso e indimenticabile riferimento», dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che profondamente commosso dalla morte di Carla Fracci ne ricorda in una dichiarazione «le straordinarie doti artistiche e umane, che hanno fatto di lei una delle più grandi ballerine classiche dei nostri tempi a livello internazionale».

 

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha appreso «con profonda commozione» la notizia della scomparsa di Carla Fracci, «étoile della Scala e artista dal talento straordinario. Ha rappresentato nel mondo l'arte della danza - dichiara il presidente Draghi - esempio di passione per intere generazioni, interprete eccezionale, una grande italiana».

 

Produttrice film: «Sono sconvolta, volevo farglielo vedere»

 

«Sono sconvolta, molto colpita. Spero che il film possa renderle omaggio nel migliore dei modi. È stata un'artista straordinaria. Carla era venuta sul set alla Scala all'inizio di marzo, era serena, abbiamo fatto le riprese lì e scattato foto insieme sul set. Ha seguito passo passo la sceneggiatura. Un momento bellissimo, estremamente emozionante. E soprattutto, un momento che ci ha dato la gioia di condividere con lei questa cosa dal vivo», le parole all'Adnkronos della produttrice Gloria Giorgianni che sta lavorando al film «Carla», dedicato alla vita dell'artista. «Se le piaceva come stava riuscendo il film? Ha visto poco ma sì, aveva letto la sceneggiatura, era tenuta informata su tutto». «Avrei voluto farglielo vedere finito - spiega - non ci siamo riusciti purtroppo. Quella è stata l'ultima volta che l'ho vista sul set, ci rivedemmo una volta per un promo a casa sua, ma solo per un saluto».

 

«Ma che sta succedendo quest'anno? Buon viaggio Carla. Cuore spezzato #carlafracci» È il saluto su twitter di Maurizio Costanzo, che posta una foto della Fracci sorridente che applaude. 

 

Anche il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha reso omaggio con un post sulle sue pagine social a Carla Fracci. «E' stata una delle più grandi ballerine del mondo. Anzi, ci sono stagioni in cui è stata la più grande. In assoluto. Ma la sua vera grandezza non è raccontata solo dagli applausi, dalle critiche e dai premi. - ha scritto - Carla non ha mai dimenticato le sue origini, perché non si è mai richiusa nella gloria, ma ha continuato a innovare e a innovarsi, non ha mai fatto mancare la sua voce e la sua critica nel commentare la nostra società e i suoi limiti». «Per tutto questo Carla Fracci resterà nel cuore di Milano. Grazie, Carla, non dimenticheremo mai i voli della tua danza e la tua fedeltà alle tue radici. Le nostre radici. Le radici della Scala e della nostra Milano» ha concluso.

 

«Carla .. anche tu NO. Ho ancora nel cuore il nostro abbraccio in #Puglia . Sei e sarai sempre un 'Immenso esempio R.I.P #carlafracci»Simona Ventura saluta così su Twitter la danzatrice scomparsa. E posta una foto recente con la Fracci sorridente.

 

 

«Addio anche alla grande Carla Fracci. Ho avuto l'onore di lavorare con lei per due stagioni nella 'Gerusalemmè al Teatro dell'Opera (Terme di Caracalla). Con noi c'era anche un giovanissimo Roberto Bolle. Di lei ricordo rigore, disciplina e poesia pura. Vicino a lei mi sentivo piccolissima. Sulle musiche di Verdi e con i testi del grande Luzi, rappresentammo una guerra eterna e tragicamente attuale, quella della Striscia di Gaza. Un'esperienza indimenticabile come la sua danza». Così Loredana Bertè su Facebook ricorda la grande etoile scomparsa oggi a 84 anni.

 

«Il pubblico avverte sempre quando un artista è autentico, è sincero, e dedicato fino in fondo. Soltanto, con queste condizioni, può nascere, nell'interpretazione, la magia». Laura Pausini ricorda con una citazione Carla Fracci sui social, per poi aggiungere: «Riposa in Pace meravigliosa Carla Fracci».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Maggio 2021, 08:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA