La tomba del nonno trovata dai Carabinieri: era morto in Albania più di cento anni fa, in lacrime il nipote 81enne

Sulle sue tracce si era messo il nipote oramai 81enne, Ennio Sgarrino, le cui ricerche però non hanno mai dato l'esito sperato

La tomba del nonno trovata dai Carabinieri: era morto in Albania più di cento anni fa, in lacrime il nipote 81enne

A 81 anni è riuscito a scoprire la verità sul luogo di sepoltura e sulle gesta di suo nonno grazie ai Carabinieri, che hanno indagato su un caso di cronaca molto diverso dai soliti. Quello di Ennio Moratti, classe 1880, nato a Montefiorino, Tenente dei Carabinieri quendo era in vita: sulle sue tracce si era messo il nipote oramai 81enne, Ennio Sgarrino, le cui ricerche però non hanno mai dato l'esito sperato. Così l'uomo, prima di arrendersi definitivamente, ha bussato alla porta del Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto, chiedendo di aprire un'indagine per conoscere luogo di sepoltura e storia del nonno. 


Detto, fatto. L'ex dipendente Inps non credeva ai propri occhi quando gli uomini dell’Arma hanno scoperto - grazie ad archivi storici e banche dati del Ministero della Difesa - l'ufficiale era in forza alla Legione “Emilia Romagna” e che durante il primo conflitto mondiale morì in Albania nel corso di operazioni belliche. Venne anche insignito della Medaglia d’Argento al Valor Militare, alla memoria.

Non solo. I Carabinieri sono riusciti anche a individuare il luogo di sepoltura dell’avo dell'81enne, le cui spoglie erano state custodite a Valona fino al 1962 e successivamente trasferite presso il Sacrario Militare dei Caduti d’Oltremare di Bari.

Particolarmente toccante è stato il momento in cui il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Taranto, Colonnello Gaspare Giardelli, ha voluto personalmente dare la tanto attesa notizia al Signor Sgarrino, che a stento è riuscito a trattenere le lacrime. Ora potrà finalmente portare un fiore sulla tomba di suo nonno. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Luglio 2022, 19:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA