Carabinieri arrestati, nuove intercettazioni: «Al negro gliene abbiamo date un po' tutti»

video
«Ieri mi sono fatto male... ho preso un piccolo strappo... perché ho corso dietro a un negro». Così Giuseppe Montella, uno dei carabinieri arrestati a Piacenza nell'ambito dell'inchiesta Odysseus, raccontava le sue 'gesta' al figlio undicenne, che poi gli chiedeva: «L'hai preso poi? Gliele avete date? Chi eravate? Chi l'ha picchiato?». «Eh, un po' tutti», è la risposta dell'appuntato che, come per vantarsi, precisa che anche i suoi colleghi avevano picchiato lo straniero. 

Nel frattempo a sole 24 ore dall'inchiesta che a Piacenza ha portato all'arresto per gravi reati dei carabinieri della stazione Levante, e alla sospensione immediata in quanto indagato dell'ufficiale comandante della Compagnia della città emiliana, il comando generale dei carabinieri ha subito nominato il suo sostituto. Si tratta del capitano Giancarmine Carusone, 34enne originario di Caserta, e che proviene dal comando di una Compagnia in provincia di Messina. 
 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Luglio 2020, 18:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA