Capri choc, bus precipita sulla spiaggia: morto l'autista Emanuele Melillo, 23 feriti. «Grave un bambino»

Video

Un morto e 19 feriti: è questo il tragico bilancio dell'incidente choc avvenuto stamattina a Capri intorno alle 11.30, quando un minubus di linea che trasportava una decina di persone è uscito di strada, ha sfondato la barriera di protezione ed è precipitato da un'altezza di 5-6 metri, nella zona della spiaggia libera di Marina Grande.

 

Bus precipitato a Capri, morto Emanuele Melillo: forse colpito da infarto. Il giovane autista lascia la moglie incinta

 

Leggi anche > Appicca il fuoco in casa con una tanica di benzina: 20 feriti

 

La vittima è l'autista del bus di linea, Emanuele Melillo: 19 i feriti soccorsi presso l'ospedale dell'isola, tra cui due turisti romani e un bambino. Quest'ultimo avrebbe riportato una doppia frattura ed è stato trasportato in elicottero all'ospedale del Mare di Napoli, così come un altro dei feriti anche lui in condizioni gravi. 

 

Con lui a bordo del mezzo c'erano altre 23 persone che sono rimaste ferite: di queste 8 hanno rifiutato il ricovero mentre le altre 15 sono state trasferite nel pomeriggio a Napoli. Hanno riportato fratture multiple e ferite. A nulla sono valsi i soccorsi, che sono stati immediati, per il povero Emanuele che nel tempo libero faceva l'ausiliario alla Croce Rossa.

 

 

 

Il sindaco: funicolare ferma per un guasto

 

«Stamattina la funicolare di Capri era ferma per un guasto ma il fatto non ha avuto ripercussioni sulla circolazione dei bus. Io sono sul posto ma al momento ancora non è chiaro il quadro della situazione», ha detto all'Adnkronos il sindaco di Capri Marino Lembo, giunto a Marina Grande« Al momento ci stiamo preoccupando di soccorre i feriti, non abbiamo ancora capito la dinamica dell'accaduto. Abbiamo mandato i nostri medici e la protezione civile in soccorso», ha aggiunto il vicesindaco di Anacapri Francesco Cerrotta.

 

Il bus precipitato sulla spiaggia libera di Capri

 

Il minibus precipitato è rimasto incastrato tra la scogliera e una struttura metallica, su un tratto di spiaggia libera, nei pressi del porto commerciale, non lontano da uno stabilimento balneare. Molta paura ma nessun ferito tra coloro che si trovavano sull'arenile, alcuni dei qual raccontano di essere intervenuti per confortare i feriti in attesa delle ambulanze.

 

 

 

La dinamica dell'incidente

 

L'incidente è avvenuto intorno alle 11.30. Il minibus, con a bordo circa 10 passeggeri, era partito dal porto di Marina Grande e aveva percorso alcuni metri di via Marina Grande, attraversando le prime due curve, quando per motivi ancora da accertare è uscito fuori strada, precipitando per circa 5 metri nei pressi di uno stabilimento balneare. Sul posto sono subito giunti i soccorsi e le forze dell'ordine. 

 

 

La vittima: l'autista Emanuele Melillo

 

Si chiamava Emanuele Melillo il giovane autista morto nell'incidente di Capri in cui un bus è precipitato andandosi a schiantare sulla spiaggia di Marina Grande. Melillo, originario di Napoli, era un autista dell'Atm e ogni mattina raggiungeva l'isola via mare per prestare servizio. Lascia la moglie incinta. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Luglio 2021, 17:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA