Uccide un cane trascinandolo con il furgone e posta il video sui social, arrestato si giustifica: «Ha morso mia figlia»

Mazara del Vallo, uccide un cane trascinandolo con il furgone e posta il video sui social: arrestato

A Mazara del Vallo un uomo ha ucciso il cane del vicino, lo ha trascinato, legato a una corda, con il suo furgone e, poi, dopo averlo preso a colpi di fucile, ha postato l'accaduto sui social. In provincia di Trapani un uomo di 44 anni è stato arrestato per i reati di uccisione di animali, detenzione illegale di arma, armi clandestine e alterazioni di armi e detenzione abusiva di armi e munizioni. 

 

Leggi anche > Mantova, figlio uccide il padre a coltellate dopo una lite: «Il volume della tv era troppo alto»

 

Nel video l'uomo accusa di aver morso la mano della figlia. L'uomo inquadrando l'animale privo di vita e ancora legato alla corda, preso a fucilate, rivendica il gesto parlando di una promessa di vendetta mantenuta. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia presentata dalla presidente dell'associazione nazionale protezione animali onlus. I carabinieri, dopo aver visionato tutto il materiale pubblicato dall'uomo sui propri social, dove spesso si ritraeva con in mano delle armi, hanno deciso di perquisire l'abitazione.

 

Durante la perquisizione domiciliare al 44enne sono stati sequestrate: un'arma da fuoco artigianale clandestina, 80 cartucce a pallettoni, 113 cartucce a salve, una pistola a salve calibro 9 modificata senza tappo rosso. L'uomo è stato posto agli arresti domiciliari dove è rimasto fino all'udienza di convalida durante la quale è stata disposto l'obbligo di dimora a Mazara del Vallo e di presentazione alla polizia giudiziaria. Contestualmente gli è stata sospesa l'erogazione del reddito di cittadinanza.

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Luglio 2021, 12:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA