Cane intrappolato nella diga Rosamarina (Palermo): salvato dai vigili del fuoco

Cane intrappolato nella diga Rosamarina (Palermo): salvato dai vigili del fuoco

Il continuo abbaiare del cane ha messo in allarme il custode dell'impianto

Salvato in tempo dai vigili del fuoco, un cane caduto nel sedime di una diga. E' stato recuperato grazie ad un complicato sistema di corde. Protagonista di questa vicenda è stato un cagnolino di media taglia, finito accidentalmente nel sedime della diga Rosamarina, nel comune di Caccamo in provincia di Palermo, che sbarra il passo del fiume San Leonardo.

 

Leggi anche - Il giallo di Cristina, morta dopo la fecondazione in Moldavia. L'autopsia: «Uccisa dal Covid»

 

Il continuo abbaiare del cane ha messo in allarme il custode dell'impianto che ha raggiunto il bordo della diga e ha visto il povero cane piangere perché non riusciva più a risalire. Sul posto sono giunti i caschi gialli del nucleo Speleo Alpino Fluviale di Palermo e personale del distaccamento di Termini Imerese per i soccorsi: grazie ad un sistema di corde, uno di essi è riuscito a calarsi lungo la parete, alta venti metri, e recuperare il cagnolino. Dopo averlo imbrigliato, è stato quindi ricondotto al sicuro, rifocillato e messo in sicurezza. Non si sa come il cane abbia avuto accesso all'area della diga, che è vietato. Potrebbe trattarsi di un randagio arrivato dai vicini boschi: la diga di Rosamarina, infatti, sbarra il passo del fiume San Leonardo creando anche un lago artificiale.

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 4 Dicembre 2021, 16:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA