Valanga a Campo Felice, morti due sciatori romani: facevano un fuoripista. Uomo sepolto sotto la neve in Valtellina: gravissimo

Video
Due sciatori sono morti stamattina, travolti da una valanga a Campo Felice, ormai senza vita. Da quanto appreso dal Soccorso Alpino, i due sarebbero stati spinti dalla violenza della slavina contro gli alberi. Le due vittime sono Massimo Urbani, 58 anni e Massimo Franzè, 56 anni. È stato un terzo sciatore, impegnato con i due in un fuoripista, a chiamare i soccorsi. Lui, semisepolto sotto la neve, è stato già raggiunto dai soccorritori e trasportato in ospedale in codice rosso.

La valanga si è staccata in località Campo Felice sul massiccio del Gran Sasso. L'elicottero del 118, con l'equipaggio e i soccorritori del Cnsas (Corpo nazionale Soccorso Alpino), si è alzato in volo dall'aeroporto aquilano di Preturo per raggiungere la zona.

I due sciatori potrebbero essere stati travolti dalla valanga durante un fuoripista. L'area, tra i Comuni di Rocca di Cambio e Lucoli (L'Aquila), è poco distante dagli impianti sciistici di Campo Felice le cui piste non sono state interessate dalla valanga e sono costantemente monitorate. Nella zona c'è neve fresca, a seguito di un'abbondante nevicata notturna.


Ma la scia di disastri continua. Un uomo di 48 anni di Cosio Valtellino (Sondrio), è stato travolto da una valanga durante un'escursione sci-alpinistica con un amico in Val Caronella, sulle Orobie, a Teglio (Sondrio). L'uomo è stato tratto in salvo dagli uomini del Soccorso Alpino di Valtellina e Valchiavenna intervenuti con il Soccorso Alpino della Finanza. Lle sue condizioni, vista la pur breve permanenza sotto il manto di neve, sono gravissime. È stato ricoverato d'urgenza con l'eliambulanza al Giovanni XXIII.
Ultimo aggiornamento: Domenica 4 Febbraio 2018, 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA