Scuole chiuse in Campania fino al 14 marzo: De Luca firma l'ordinanza. Didattica a distanza anche in Basilicata e Abruzzo

Scuole chiuse in Campania fino al 14 marzo: De Luca firma l'ordinanza. Didattica a distanza anche in Basilicata e Abruzzo

«Fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico e con riferimento all’intero territorio della regione Campania è sospesa l’attività didattica in presenza dei servizi educativi per l’infanzia e dei servizi per l’infanzia nonché delle scuole di ogni ordine e grado, nonché delle Università con decorrenza dal 1 marzo 2021 e fino al 14 marzo 2021». Recita così l'ordinanza firmata dal presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca che dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. 

 

Regioni, la Sardegna in zona bianca da lunedì. Cosa cambia, le regole: ristoranti aperti a cena, test o vaccino per entrare

 

«Restano comunque consentite in presenza - è scritto ancora nell'ordinanza - le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell’istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza». 

 

E da lunedì, quando la Basilicata diventerà zona rossa, la didattica a distanza sarà obbligatoria in tutte le scuole lucane. Lo si è appreso a Potenza al termine di una riunione dell'Unità di crisi regionale. Nelle prossime ore saranno resi noti i dettagli dell'ordinanza che sarà firmata dal presidente della Regione, Vito Bardi. 

Scuole chiuse anche a Enna fino al 13 marzo. Lo dispone un'ordinanza firmata dal sindaco Maurizio Dipietro che prevede la sospensione della didattica in presenza nelle «istituzioni scolastiche pubbliche e private, primarie e secondarie di primo grado e secondo grado, nelle Istituzioni universitarie, nelle istituzioni formative professionali secondarie di secondo grado (Iefp), negli Istituti tecnici superiori (Its) e nei percorsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts)». Stop anche ai servizi socio-educativi per la prima infanzia e a quelli delle scuole dell'infanzia. 

 

Scuola chiusa in Abruzzo da lunedì 1 marzo per l'aumento dei casi di coronavirus. Dalle elementari alle superiori tutti in didattica a distanza. E' quanto prevede un'ordinanza del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, firmata a seguito della conferma ad opera della Asl e del Gruppo tecnico scientifico regionale, dell'aumento dei casi di positività nella popolazione in età scolare. Al momento rimangono aperti gli asili, salvo diverse disposizioni comunali.

Video

E ancora, fuori dalla scuola, De Luca «raccomanda alla popolazione di evitare tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile»;


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Febbraio 2021, 07:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA