Il Sud dei Cammini riparte dopo il Covid. Al via il Festival Europeo delle vie Francigene

Il Sud dei Cammini riparte dopo il Covid. Al via il Festival Europeo delle vie Francigene

I Cammini nel Sud per alimentare fisico e mente in un momento così duro. Torna dal 29 settembre al 29 novembre 2020, in presenza o a distanza secondo i più adeguati criteri di sicurezza e opportunità anti Covid, il decimo Festival europeo delle Vie Francigene – Il Sud dei cammini - organizzato dall’associazione Europea Vie Francigene con Associazione Civita. La Via Francigena, per chi non lo sapesse, è un’antica arteria che attraversa l’Europa. Parte da Canterbury, in Inghilterra, per terminare a Roma. Alcuni tratti di questa storica via dei pellegrini – ma che svolgeva anche un importantissimo ruolo per gli scambi commerciali – oggi sono molto famosi e percorsi da appassionati di trekking e di cammini. Per promuovere le Vie Francigene del Sud Italia, quest’anno, per due mesi, si svolge la X edizione del Festival europeo delle Vie Francigene e il decennale è l’occasione ideale per dedicarlo ai cammini del Sud e ai 100 dalla nascita di Gianni Rodari si celebrerà pure “La grammatica della fantasia. Introduzione all’arte di inventare storie”. E tutto ciò in attesa del 2021, quando l’Associazione europea delle Vie Francigene festeggerà i suoi vent’anni di vita con una marcia che partirà proprio da Canterbury e che arriverà a Santa Maria di Leuca, 3.000 chilometri da percorrere con staffette di viandanti e camminatori che si daranno il cambio per quattro mesi.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre 2020, 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA