Call To Love: ragazzi affetti da sindrome di down sfileranno nella serata di beneficenza

Call To Love: ragazzi affetti da sindrome di down sfileranno nella serata di beneficenza

Una sfilata di capi di alta sartoria vintage vedrà protagonisti ragazzi comuni e ragazzi affetti da sindrome di Down. 
"Call To Love", il nome scelto, non a caso: appello all'amore. Un format ideato e organizzato da Double per supportare progetti umanitari nazionali e internazionali a sostegno dello sviluppo sociale e dell'infanzia in difficoltà. C'è tutto questo dietro la serata evento ideata e organizzata per il 20 gennaio 2019 nella magnifica cornice del Rome Cavalieri Waldorf Astoria Hotels & Resorts di via Alberto Cadlolo 101 a favore della “Fondazione Italiana Verso il Futuro”.

LEGGI ANCHE Schiaffi al figlio di 8 anni se sbagliava le tabelline, padre condannato a Torino


I ragazzi si metteranno in gioco sfilando abiti donati da chi crede nella forza di questo progetto e che messi in vendita a prezzi speciali contribuiranno poi a costituire il capitale devoluto all'Associazione per garantire una soluzione abitativa ed affettiva a persone con sindrome di Down e disabilità cognitive 365 giorni all’anno.  Una casa tutta loro è il luogo dove possono vivere nella quotidianità le loro relazioni di coppia e di amicizia muovendosi insieme.


Interverranno: il Presidente “Fondazione Italiana Verso il Futuro Vincenzo Razzano; il consigliere di Roma Capitale vice presidente della Commissione Sport Roma Capitale, Presidente della commissione sport Città Metropolitana Svetlana Celli; Paolo Anzuini, fondatore dell’associazione “Il Valore Delle Idee”; Edoardo Vianello; Luca Trapanese, 40 anni Autore del libro "Nata per te", in uscita per Einaudi che vede come protagonista Alba, una bimba affetta da sindrome di down che oggi ha 18 mesi; Girolamo Giovinazzo, argento nella categoria 60 kg alla XXVI Olimpiade ad Atlanta ed il bronzo nella categoria 66 kg alla Giochi della XXVII Olimpiade a Sydney e la squadra delle Campinesse Italiane Cadette; Scuola Judo Tomita con Simone Manfredini i e Niccolo’ Mazza; Luciano Bazooka Abis Campione internazionale di pugilato e 2 volte campione italiano

«La forza di questo progetto – ha spiegato Rosaria Melia - è la Squadra :una rete di persone convinte che la condivisione di alcuni valori, la dedizione per il lavoro e la determinazione consentano di perseguire obiettivi che sembrano irraggiungibili».




 
© RIPRODUZIONE RISERVATA